Le Cronache Lucane

L’INNO E LO SMONTAGGIO DELLA TENDA

Cristiano: «i volontari della PC hanno dato anima e corpo. Preziosa la sinergia con Amministrazione, Forze dell’Ordine, Unitalsi e cittadini»


Una giornata ancor più pregna di significato, quella vissuta a seguito della grave emergenza sanitaria che ha investito l’Italia e non solo. «Siamo figli della Repubblica italiana e dobbiamo essere fieri ed orgogliosi- ha dichiarato nel suo discorso di apertura la presidente della PC Maria Gerarda Cristiano- Abbiamo lavorato in sinergia all’interno del Centro operativo comunale, affinché il nostro territorio non venisse attaccato da un nemico subdolo». Fondamentale la sinergia della Polizia Locale e dei Carabinieri in un lavoro capillare che all’inizio li ha visti impegnati anche fuori il territorio comunale per il controllo dei viaggiatori in arrivo.

«Molte attività di assistenza alle famiglie invece, sono state svolte dall’Unitalsi sempre al nostro fianco, soprattutto nella lodevole iniziativa della spesa solidale. Ma ognuno di noi, a prescindere dai ruoli, è stato artefice di almeno un atto di solidarietà, e ciò ci fa sentire orgogliosi ed appagati. Abbiamo cercato di dare il massimo mettendo a disposizione tutte le nostre forze, e siamo riusciti a vincere insieme a tutta la società civile. Non bisogna ancora abbassare la guardia, la battaglia non è conclusa. Un grande grazie va proprio ai cittadini di Muro, che oltre a ripagarci con un sorriso, hanno collaborato attivamente. E poi grazie ai volontari, oltre 20 persone che hanno dato anima e corpo senza risparmiarsi» ha asserito la presidente Cristiano.

Un organismo di volontariato che il Sindaco Giovanni Setaro ha più volte pubblicamente ringraziato per il costante e infaticabile impegno profuso in questi mesi, in sinergia con le forze dell’ordine. Un momento invece più toccante si è svolto sulle note dell’Inno nazionale per celebrare i Caduti, in piazza Don Minzioni. «È la data che racconta un paese distrutto dalla guerra, ma con la voglia di rinascere. La stessa voglia che ogni giorno mi rende orgoglioso di entrare in Municipio con il privilegio di servire tutti voi» ha dichiarato ai cittadini il Sindaco Giovanni Setaro.

Una giornata speciale, dicevamo, segnata anche da un altro importante momento: la rimozione della tenda blu in piazza don Minzoni. Sentinella del territorio, luogo di coordinamento durante il lockdown, vessillo di protezione che aveva preso posto nella piazza da sempre più vivace e trafficata del paese, è ora un ricordo, indelebile di questo periodo della nostra vita. Nelle fotografie resterà come esempio di uno dei periodi più dolorosi, nonostante Muro Lucano non abbia avuto casi di positività, ma abbia comunque recepito con apprensione le gravi notizie giunte da tutta la regione.


Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com