Le Cronache Lucane

GRUMENTUM “sconfitto” a tavolino dal Covid19

Il presidente Antonio Petraglia non ci sta al verdetto e promette battaglia.
Staremo a vedere come andrà a finire questa triste pagina di storia di calcio di periferia.
Aiutatelo in questa battaglia condividendo questo articolo, facendo arrivare la sua voce nelle dovute sedi

 

Avvocato Antonio Petraglia, presidente del Grumentum

“Chiedo alla Comunità Val d’agrina ed alla Basilicata tutta di sostenerci nella giusta battaglia che stiamo facendo per evitare cervellotiche interpretazioni del Regolamento che possono portare alla perdita di un titolo prestigioso, quello della Serie D, acquisito dal Grumentum Val D’Agri con merito e tanti sacrifici.
Il Grumentum è un patrimonio sportivo della Valle dell’agri e della Basilicata. Chiedo a tutti di sostenerci, in primis ai Sindaci valligiani, alle forze politiche, ai Consiglieri regionali ed al Presidente della Regione.
Presto vi diremo come potete fare.
Grazie per quel che farete.
Buona notte❤️! “ ANTONIO PETRAGLIA

GRUMENTUM “sconfitto” a tavolino dal Covid19

Questo è il titolo giusto da riportare negli almanacchi di calcio.
La pandemia in atto nel nostro paese ha obbligato la LND a sospendere definitivamente i campionati dilettantistici per garantire la sicurezza degli sportivi.

Fa molto discutere, però, la proposta della Lega di cristallizzare le classifiche al momento dell’interruzione del campionato, che ricordiamo è avvenuta il primo marzo alla 27esima giornata, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento.

Nel girone H, dove militano il Grumentum e l’altra Lucana, il Francavilla, le ultime quattro squadre in classifica risultano nell’ordine: Grumentum, Nardò, Francavilla ed Agropoli.
In realtà La squadra valligiana e il Nardò hanno chiuso il campionato a 27 punti insieme alla Nocerina, ma quest’ultima è salva per effetto di una migliore classifica avulsa, avendo totalizzato 8 punti negli scontri diretti contro i 5 del Grumentum e 2 del Nardò.

Dunque, per il Grumentum arriva una retrocessione a tavolino a causa del covid19.

Antonio Petraglia, presidente del Grumentum, ha così commentato la proposta della LND su promozioni e retrocessioni:
“Una pagina buia nella storia del calcio italiano, ancora più grave, perché promana da esponenti che dovrebbero avere a cuore l’essenza del calcio del nostro Paese, quella del segmento dilettantistico.
E pensare che la squadra allenata da mister Finamore, matricola del campionato, aveva iniziato l’avventura proprio dal campo di Nocera, segnando la prima rete stagionale e impensierendo i padroni di casa fino al quarto d’ora del secondo tempo, quando un errore difensivo dei lucani consentì ai rossoneri campani di acciuffare il pareggio, ridando così carica alla squadra che, spinta da una grande tifoseria, chiuse la partita sul tre a uno. Consapevoli che con i se e con i ma la storia non si fa, la Nocerina ha conquistato la propria salvezza proprio in terra lucana, con due pareggi e con lo stesso risultato (2-2) arrivati nei minuti di recupero.
Per la cronaca alla 18esima giornata al Sanchirico di Villa D’Agri ai goal di De Luca e Cavaliere risposero con un’autorete di Dubaz e goal di Liurni al 47 st mentre a Francavilla fu festa a pareggiare i conti allo stesso minuto… Purtroppo, gli eventi sono determinati da ciò che è stato e non da ciò che sarebbe potuto succedere se si fosse avuto un risultato piuttosto che un altro”

Il presidente Antonio Petraglia non ci sta al verdetto e promette battaglia.
Staremo a vedere come andrà a finire questa triste pagina di storia di calcio di periferia.
Aiutatelo in questa battaglia condividendo questo articolo, facendo arrivare la sua voce nelle dovute sedi…

GRAZIE

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com