Le Cronache Lucane

DECRETO RILANCIO in pillole

IL BIGNAMI DEL DECRETO RILANCIO Aggiornamento al 13 maggio sulla base delle anticipazioni e del decreto appena pubblicato, ancora passibile di

IL BIGNAMI DEL DECRETO RILANCIO
Aggiornamento al 13 maggio sulla base delle anticipazioni e del decreto appena pubblicato, ancora passibile di modifiche. Si rimanda per il dettaglio alle future circolari dell’Agenzia delle Entrate e a possibile modifiche in fase si approvazione in Parlamento
Le novità previste dalla manovra

MISURE SUL LAVORO

Reddito di emergenza REM
Valore mensile compreso fra 400 e 800 euro Erogabile per due mesi. La domanda deve essere
Destinato a nuclei familiari che
presentata all’INPS entro Giugno 2020
presentano questi requisiti :
• Residenza italiana
• Reddito familiare inferiore al Rem spettante
• Patrimonio mobiliare sotto i 10mila euro (fino ad un. Massimo di 20mila euro, in base alla composizione del nucleo familiare e alla presenza o meno di persone con disabilità)
• Isee sotto i 15mila euro

• MISURE SUL LAVORO
Aiuti pubblici per i salari, stop ai licenziamenti
Sovvenzioni per il pagamento dei salari (comprese le quote contributive ed assistenziali delle imprese) anche per i lavoratori autonomi per evitare i licenziamenti causa pandemia Covid19
Sovvenzione per non più di 12 mesi dalla domanda di aiuto per i dipendenti che altrimenti sarebbero stati licenziati a condizione che il personale che ne beneficia continui a lavorare in modo continuativo
La sovvezione mensile non potrà superare l’80% della retribuzione mensile lorda (compresi contributi previdenziali a carico del datore di lavoro) del personale beneficiario


MISURE SUL LAVORO

Proroga CIG d’emergenza, blocco licenziamenti per 5 mesi
I datori di lavoro possono fruire della cassa integrazione per l’emergenza COVID-19, durata massima 9 settimane per i periodi compresi fra il 23 febbraio e il 31 agosto 2020, con la possibilità di ottenere ulteriori 5 settimane (nello stesso periodo) per le sole aziende che abbiano interamente fruito di tutte e 9 le settimane precedentemente concesse.
Possibilità di chiedere un massimo di ulteriori 4 settimane di trattamento per i periodi che vanno dal 1º Settembre al 31 ottobre 2020

MISURE SUL LAVORO

Bonus Autonomi
BONUS 1000 EURO APRILE E 600 EURO A MAGGIO
• Bonus 1000 euro partite IVA e autonomi, per i liberi professionisti iscritti alla gestione separata che abbiano subito una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito nel secondo bimestre 2020 rispetto allo stesso periodo 2019
• Bonus 1000 euro per i Co.co.co iscritti alla gestione separata che hanno cessato il rapporto di lavoro alla data di entrata in vigore del decreto
• Bonus 600 euro per i lavoratori in somministrazione impiegati presso le imprese utilizzatrici del settore del turismo e degli stabilimenti termali
• Bonus 1000 euro per gli stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali

MISURE SUL LAVORO

Bonus Autonomi
BONUS 600 EURO APRILE E MAGGIO per i lavoratori dipendenti e autonomi non coperti da altre tutele e che causa COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso l’attività o il rapporto di lavoro (lavoratori dipendenti stagionali, lavoratori intermittenti, lavoratori autonomi privi di partita IVA, incaricati alle vendite a domicilio)
BONUS 600 EURO APRILE E MAGGIO per i lavoratori iscritti al Fondo pensione dei lavoratori dello spettacolo

MISURE PER LE FAMIGLIE Bonus
BONUS COLF E BADANTI di 500 euro per aprile e maggio, riservato ai lavoratori domestici con uno o più contratti di lavoro alla data del 23 febbraio 2020, per un monte ore superiore alle 10 ore settimanali. I lavoratori non devono essere conviventi con le famiglie, e non destinatari di altre indennità previste dal DL Cura Italia e non titolari di pensione
BONUS BABY SITTER da 600 a 1200 euro
esteso a servizi educativi territoriali, centri ricreativi e servizi per la prima infanzia (Aprile e maggio)
BONUS BABY SITTER da 1000 a 2000 euro per medici, infermieri e operatori sanitari

MISURE PER LE FAMIGLIE

Detrazioni e permessi
CONGEDO PARENTALE STRAORDINARIO
di 12 giorni di permessi retribuiti a maggio. Congedi speciali al 50% della retribuzione per genitori lavoratori dipendenti del settore privato con figli under 12 dal 5 marzo e fino al 30 settembre per un massimo di 30 giorni
DETRAZIONE PER IL 2020 di spese per i centri estivi relative agli under 16 (fino a 300 euro con un reddito sotto i 36mila euro)

MISURE PER LE FAMIGLIE

Smart Working per figli minori di 14 anni
Smartworking anche in assenza di accordi individuali per i genitori lavoratori dipendenti del settore privato con figli di età inferiore ai 14 anni e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid19
Possibilità uso strumenti informatici nella disponibilità del dipendente se non forniti dal datore di lavoro

MISURE PER LE FAMIGLIE

Tax Credit Vacanze
Credito d’imposta a favore delle famiglie con un ISEE non superiore a 40mila euro per il pagamento dei servizi offerti dalle imprese turisticho-ricettive
Utilizzo permesso dal 1’ luglio al 31 dicembre 2020 in favore di un solo componente per nucleo familiare nel limite massimo di 500 euro (300 euro per i nuclei familiari di due persone e 150 euro per una sola persona)
Credito fruibile nella misura dell’80% come sconto e del 20% come detrazione

MISURE PER LE FAMIGLIE

Bonus Mobilità
Buono mobilità pari al 70% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 500 euro, per l’acquisto di biciclette tradizionali, elettriche ed altri mezzi come hoverboard, segway o monowheel e per l’uso di servizi di mobilità condivisa ad uso individuale, esclusi quelli con autovetture
Richiedibile 1 sola volta da maggiorenni che risiedono in comuni e città metropolitane con più di 50mila abitanti, scadenza 31 dicembre 2020

MISURE PER LE FAMIGLIE

Rimborso abbonamenti Bus/Metro/Treno
Rimborso del corrispettivo versato per la parte di abbonamento non usufruita purchè il titolo sia stato acquistato entro il 10 marzo 2020 e in corso di validità nei mesi di stop per l’emergenza
Vale per i servizi di trasporto pubblico con qualsiasi modalità di trasporto (ferro/gomma o acqua)

MISURE PER LE FAMIGLIE

Fondo per le politiche della famiglia
150 MILIONI DI EURO per potenziare i centri estivi e contrastare la povertà educativa
Le risorse andranno ai Comuni per rafforzare, anche in collaborazione con istituti privati, i centri estivi diurni, i servizi socio educativi territoriali durante il periodo estivo, per i bambini con età compresa fra i 3 ed i 14 anni
Il 10% dei fondi andrà al finanziamento di progetti mirati a contrastare la povertà educativa nel periodo di emergenza

MISURE PER LE IMPRESE

Eco e Sisma Bonus al 110%
Detrazioni per spese di riqualificazione energetica, per le misure antisismiche e l’installazione di impianti fotovoltaici , sostenute entro il 31 dicembre 2021
Sconto in fattura per i committenti pari al 100% del costo dei lavori
Trasferimento all’impresa che ha effettuato i lavori di un credito di imposta pari al 110% del costo dei lavori

MISURE PER LE IMPRESE

Fondo Emergenze Imprese e Istituzioni Culturali
Il fondo avrà una capienza di 150milioni di Euro
Andrà a sostegno di librerie, filiera editoria, musei, istituti e luoghi della cultura non appartenenti allo Stato, alle Regioni o ad altri enti territoriali
Sarà destinato al ristoro delle perdite derivanti dall’annullamento di spettacoli, fiere, congressi e mostre

MISURE PER LE IMPRESE

Editoria 500 euro di bonus una tantum per le edicole 

8% di sgravio fiscale della spesa sostenuta nel 2019 per l’acquisto della carta
50% importo massimo di credito di imposta per le spese di investimento in campagne pubblicitarie

MISURE PER LE IMPRESE

Turismo
50 milioni di Euro per la sottoscrizione di quote o azioni di organismi di investimento collettivo di risparmio e fondi di investimento per l’acquisto e la valorizzazione di immobili destinati ad attività turistico-ricettive
50 milioni di Euro per concorso nelle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, di adeguamento degli spazi in favore delle imprese turistico-ricettive, delle aziende termali e degli stabilimenti balneari
30 milioni di Euro per tax credit vacanze alle famiglie, ristoro degli affitti, sconti sulle bollette e un credito di imposta per le imprese turistico ricettive

MISURE PER LE IMPRESE

Contributi a fondo perduto
◦ Sostegno a favore dei soggetti titolari di reddito di impresa e di lavoro autonomo, titolari di partita IVA :
1. con ricavi non superiori a 5 milioni di Euro
2. con fatturato e corrispettivi del mese di aprile 2020 inferiore ai 2/3 dell’ammontare dello stesso periodo dell’anno 2019
◦ L’entità del contributo sarà determinato applicando una percentuale alla differenza fra il fatturato e i corrispettivi aprile 2020 con quelli riconducibili al mese di aprile 2019
◦ Le percentuali saranno calcolate controllando il periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto :
1. Il 20% per ricavi o compensi non superiori ai 400mila Euro
2. Il 15% per ricavi o compensi compresi fra i 400mila Euro e 1 milione di Euro
3. Il 10% per ricavi o compensi compresi fra 1 e 5milioni di Euro

MISURE PER LE IMPRESE

Credito di imposta al 60% per gli affitti delle PMI
Credito di imposta fino al 60% dell’affitto pagato per i mesi di marzo/aprile e maggio per le imprese con ricavi o compensi non superiori a 5milioni di euro, che abbiano subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi ad aprile 2020 di almeno il 50%
Per le strutture alberghiere il credito è previsto indipendentemente dal volume di affari registrato nel periodo precedente
PER TUTTE LE IMPRESE FINO A 250 MILIONI DI FATTURATO sarà eliminato il saldo e l’acconto dell’Irap dovuto a giugno

MISURE PER LE IMPRESE

Spese per la messa in sicurezza
Credito di imposta dell’80% per un massimo di 80mila Euro, per le spese si investimento necessarie per la riapertura in sicurezza delle attività economiche
Tipologia interventi necessari per garantire le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento :
– Interventi edilizi per il rifacimento di spogliatoi, mense, realizzazione di spazi medici, ingressi e spazi comuni
– Arredi di sicurezza, acquisto di tecnologie per l’attività lavorativa e per le apparecchiature per il controllo della temperatura dei dipendenti

MISURE PER LE IMPRESE

Sconto sulle bollette
SCONTO SULLE BOLLETTE ELETTRICHE PER 3 MESI A PARTIRE DAL MESE DI APRILE
ARERA ridetermina le tariffe per azzerare le quote fisse indipendenti dalla potenza per tutti i clienti non domestici alimentati in bassa tensione
Per i soli clienti non domestici alimentati in bassa tensione con potenza disponibile superiore a 3,3KW le tariffe saranno rideterminate per ridurre ulteriormente la spesa applicando una potenza «virtuale» fissata convenzionalmente ( 3 kw ), senza limitazione ai prelievi dei clienti

MISURE PER LE IMPRESE

Scadenza fiscale del 16 settembre
Al 16 settembre tutti i pagamenti dovuti per le ritenute, per l’IVA, per i contributi previdenziali e a favore dell’Inail, gli atti di accertamento, le cartelle esattoriali, gli avvisi bonari e le rate di rottamazione-ter e del saldo a stralcio, per le imprese con i requisiti dell’art.18 del DL liquidità
I pagamenti possono essere effettuati in un’unica soluzione oppure in quattro rate di pari importo

MISURE PER LE IMPRESE

Prima rata IMU e TOSAP
Cancellazione dell’acconto IMU di giugno per gli alberghi e gli stabilimenti balneari, a patto che proprietario e gestore coincidano
Esentati fino al 31 ottobre gli spazi aggiuntivi di occupazione del suolo pubblico necessari agli esercenti di pubblico servizio per rispettare il distanziamento sociale

MISURE PER IL TERZO SETTORE
CREDITO DI IMPOSTA del 50%, fino ad un massimo di 20mila euro, per le spese di sanificazione degli immobili e sospensione del canone di affitto fino al 31 maggio
RISORSE PER DISPOSITIVI DI SICUREZZA INDIVIDUALE : i contributi Inail e Invitalia per i dispositivi impiegati nelle imprese vengono allargati anche a quelle del Terzo Settore

MISURE PER LA SCUOLA

Sicurezza Istituti Scolastici
331milioni di Euro per il 2020, per il funzionamento delle istituzioni scolastiche, per la sicurezza e la protezione delle istituzioni scolastiche ed educative
Le risorse saranno destinate alle istituzioni scolastiche ed educative statali per realizzare entro il 30 settembre 2020, interventi di acquisto di servizi professionali per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per la didattica a distanza e per l’assistenza medico sanitaria e psicologica, per l’acquisto di materiale di protezione e igiene e servizi di lavanderia, per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti
39,2 milioni di Euro da destinare agli interventi di pulizia per le attività in presenza connesse allo svolgimento degli esami di stato per l’anno scolastico 2019/2020

MISURE PER GLI ENTI LOCALI

Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali
Destinazione al Fondo di 3,5 miliardi di Euro, da ripartire tra comuni, province e città metropolitane entro il 10 luglio 2020, sulla base della perdita di gettito e dei fabbisogni per le funzioni fondamentali
Modalità di erogazione : il 30% del fondo a titolo di acconto in proporzione alle entrate al 31 dicembre 2019 di cui ai titoli I e III, come risultato dal SIOPE
Verifica del riparto operato entro il 30 giugno 2021 ed eventuale rettifica delle somme originariamente attribuite

MISURE PER GLI ENTI LOCALI Rinegoziazione mutui
Possibilità per gli enti locali per il 2020 di rinegoziare mutui e altre
◦ Possibilità per gli enti locali per il 2020 di rinegoziare mutui e altre forme di prestito anche nel corso forme di prestito anche nel corso dell’esercizio provvisorio attraverso deliberazione dell’esercizio provvisorio attraverso dell’organo esecutivo, fermo restando l’obbligo di
deliberazione dell’organo esecutivo,
provvedere alle relative iscrizioni nel bilancio di previsione fermo restando l’obbligo di provvedere alle relative iscrizioni nel bilancio di previsione

MISURE PER GLI ENTI LOCALI

Fondo di liquidità 12 milioni di Euro per il fondo di liquidità per il 2020, destinato a concedere anticipazioni a Regioni, Province Autonome ed Enti Locali, che si trovino in uno stato di carenza di liquidità, anche derivante dalla situazione straordinaria di emergenza sanitaria derivante dalla diffusione dell’epidemia COVID-19, al fine di far fronte al pagamento dei propri debiti di carattere commerciale certi, liquidi ed esigibili.

ALLINEAMENTO TERMINI ALIQUOTE TARI E IMU CON BILANCIO PREVISIONE

Sono uniformati i termini per l’approvazione degli atti deliberativi in materia di TARI e IMU al termine del 31 luglio 2020 concernente il bilancio di previsione

***

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com