Le Cronache Lucane

ELETTA PRESIDENTE ANPI PICERNO

La docente Marcantonio è impegnata in progetti sulla Costituzione, la democrazia e sugli orrori nei campi di sterminio; Grippa delegato a consolidare la presenza associazionistica a Bella


La Sezione ANPI di Picerno, riunita  in videoconferenza, si è soffermata sull’emergenza sanitaria e sulle misure da intraprendere per ripartire in
sicurezza, per promuovere un diverso modello di sviluppo che trasformi in valore la ricchezza ambientale e culturale delle aree interne, e per non lasciare indietro nessun cittadino così come sollecitato nelle note inoltrate ai vertici della Regione e ai 131 Comuni della Basilicata, del 30 aprile e dell’11 maggio scorso sottoscritte da ANPI, Unione degli Studenti, LIBERA contro le Mafie, Rete Studenti Medi e ARCI Basilicata.

La recrudescenza di episodi eversivi si sommano, in questa fase tormentata, al ruolo pervasivo delle mafie che dispongono di liquidità impressionanti ed a un disagio sociale crescente che andrà accentuandosi sempre più nei prossimi mesi per via di una pandemia che non va sottovalutata nemmeno ai fini della tenuta del sistema istituzionale. Per questa ragione occorre mobilitarsi sul piano ideale e culturale, approntando proposte di merito e rilanciando i principi costituzionali e la funzione insostituibile delle amministrazioni locali e delle rappresentanze sociali.

Al termine della riunione gli iscritti di Picerno e di Bella hanno eletto all’unanimità come Presidente della Sezione la Prof.ssa Erika Marcantonio impegnata da anni nella sua veste di docente a promuovere progetti didattico-educativi sulla Costituzione, sul valore della democrazia e sugli orrori perpetrati nei campi di sterminio dai nazifascisti. La Sezione ha inoltre delegato a nome della Presidenza, Samuele Grippa a consolidare la presenza dell’ANPI nel Comune di BELLA con iniziative di studio, eventi e manifestazioni tese a far conoscere i Partigiani di origini lucane ed i principali episodi di Resistenza accaduti nel settembre del 1943 a Matera, a Maschito e a Rionero in Vulture.

In conclusione la Presidente Erika Marcantonio dopo aver ringraziato il Sindaco, gli iscritti intervenuti ed i rappresentanti dell’ANPI Provinciale, accogliendo la sollecitazione di Carmelina Conte ha tracciato già un primo ed importante impegno in concomitanza con la Festa della Repubblica del 2 giugno ricordando che Picerno fu uno dei Comuni lucani in cui in linea con la tradizione storica partita dalle lotte del 1799, la maggioranza dei cittadini votò per la Repubblica.


 

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com