Le Cronache Lucane

FIDAS: «PREZIOSO BOLLETTINO DI VITA»

Vaglio, Irsina, Grassano, Muro Lucano: un weekend di donazioni di sangue e plasma; soddisfazione dei Presidenti Cammarota e Toscano


Fidas Basilicata chiude il week end di raccolta di unità ematiche in diverse sezioni con un segno più che positivo: ben 120 unità tra sangue intero e plasma destinate ai centri trasfusionali della Regione. Giornata record per la sezione di Fidas Vaglio realizzata nel Comune di Trivigno, con le sue 38 sacche, a cui si aggiungono 33 di Irsina, 34 di Grassano e 15 di Muro Lucano.

“Sono molto soddisfatta del risultato ottenuto -ha dichiarato Isabella Cammarota, Presidente al secondo mandato della sezione Fidas Vaglio- la partecipazione attiva dei nostri donatori è commovente. Raggiungere tale obiettivo in questo periodo di emergenza sanitaria nazionale è ancora più straordinario. La solidarietà e la generosità dei nostri volontari non si ferma mai. Abbiamo raccolto un prezioso bottino di vita, e voglio ringraziare oltre tutti i donatori, lo staff sanitario e dell’autoemoteca, i volontari e i giovani della mia sezione. Ringrazio in particolare il gruppo di volontari di Trivigno e la disponibilità del Sindaco,  ingegnere Guarini che hanno reso possibile questa eccezionale domenica di Maggio dedicata a tutte le mamme, generatrici di vita”.

Si conferma il trend positivo dall’inizio dell’anno per Fidas Basilicata, con un incremento costante del numero di donazioni nonostante il periodo. Una maggiore affluenza di donatori periodici e l’ingresso di nuovi donatori, è dovuta a diverse concause. Innanzi tutto l’assoluta sicurezza garantita dall’attenta e scrupolosa gestione da parte dei volontari e del personale sanitario in ambienti sanificati: programmazione con appuntamenti precisi, per evitare affollamento, misurazione della temperatura all’arrivo dei potenziali donatori in aggiunta alle normali procedure. Vige l’obbligo della mascherina per operatori e donatori. Un altro fattore fondamentale è la consapevolezza di molti donatori di avere la responsabilità di continuare a sostenere il sistema trasfusionale, garantendo il livello di scorta delle unità ematiche e di continuare a sentirsi utili in un momento molto delicato per le attività ospedaliere.

“La solidarietà non può e non deve fermarsi -ha dichiarato il Presidente di Fidas Basilicata, Pancrazio Toscano- e parafrasando il Capo dello Stato Mattarella che di recente ha dichiarato proprio che il volontariato è una fonte innegabile di umanità, non si può immaginare il futuro della società civile senza l’instancabile impegno dei volontari. Nella situazione emergenziale come quella che stiamo vivendo, il volontariato sta facendo la differenza”.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com