Le Cronache Lucane

CORONAVIRUS: ANCORA TRUFFE ONLINE

La denuncia della Polizia Postale: tanti messaggi fasulli che annunciano buoni spesa per diverse centinaia di euro


Ancora truffe online a ripetizione di speculatori senza scrupoli che sfruttano l’Emergenza “Coronavirus” e le necessità alimentari per provare a frodare malcapitati cittadini. tornata prepotentemente in questo periodo la tipica frode che purtroppo risulta molto pertinente in questa fase nella quale il fabbisogno alimentare diventa ancor più centrale nella vita delle famiglie: quella dei falsi buoni spesa a danno dei cittadini e delle catene della grande distribuzione che, ovviamente, sono del tutto ignare. A riportare le denunce di due colossi del settore, Conad ed Esselunga, è nuovamente la Polizia Postale. I truffatori, in particolare, citando la pandemia e le difficoltà di moltissime persone, ingannerebbero le stesse attraverso messaggi che parlano di coupon gratuiti di diverse centinaia di euro regalati dalle succitate note catene di supermercati, ottenibili previa registrazione su specifici siti. Naturalmente, fasulli e truffaldini. I messaggi sarebbero circolati sui social, specialmente su WhatsApp.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com