Le Cronache Lucane

IL GIORNALISMO PERDE NINO GRILLI

Alla sua famiglia la vicinanza di Cronache Lucane che ha avuto l’onore di averlo tra i collaboratori; appassionata la lettera di Picenna


Si è spento a 76 anni il giornalista Nino Grilli, materano. A strapparlo alla vita quella malattia di cui ancora si fatica a pronunciare il nome, tumore.
Era ricoverato dal 30 marzo, ma negli ultimi 7 giorni il quadro clinico è precipitato e Nino non ce l’ha fatta. Lascia la moglie Bruna, i figli Rossella, Emanuele, e due nipoti. Amato e stimato, è stato un giornalista che ha lavorato sempre con grande rispetto. Alla sua famiglia va tutta la vicinanza della redazione di Cronache Lucane che ha avuto l’onore di averlo tra i suoi collaboratori.
Sentite le parole dell’amico Nicola Picenna che qui riportiamo:
“Cari amici,
È un giorno molto triste quello in cui si perde un amico con cui si sono vissuti momenti incredibili di libertà.
Oggi ci ha lasciato Nino Grilli, uomo vero e buono.
Giornalista libero e coraggioso di lungo corso, qualità inscindibili in tempi in cui si può finire indagati e imputati in centinaia di procedimenti giudiziari per diffamazione a mezzo stampa, venire assolti o prosciolti in tutti senza che nessuno abbia a scusarsi.
Caro Direttore, che ti sei esposto anche la mia libertà, mi mancherà l’ironia a volte amara ma mai cattiva. Non sei diventato cinico, come tanti e più famosi giornalisti che pensano a portare il pane a casa.
Per questo entri nella storia del giornalismo dalla porta principale e. come per ogni vicenda storica, occorrerà che passi questa generazione di giudici e di giornalisti piccoli piccoli perché ti venga riconosciuto.
Per noi amici, per la tua famiglia e per i nipotini adorati, è tutto più semplice e più immediato: Grazie”

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com