Le Cronache Lucane

IL SAN PIO SARÀ CENTRO COVID-19

La task force regionale raccoglie l’appello di Pietro Sanchirico di Italia Viva: il nosocomio di Villa d’Agri curerà il #coronavirus

Il presidio ospedaliero di Villa d’Agri sarà centro Covid 19. Una buona notizia per la Val d’Agri che al momento e’ una delle zone focolaio in Regione e dove si registra il maggior numero percentuale di morti, da ultimo il 71enne di Montemurro. Focolaio partito da Moliterno, paese poi “chiuso” dal presidente Bardi. Il presidio di Villa d’Agri si affiancherà a Potenza, Matera e Venosa. In caso di necessità parrebbe che la task force regionale abbia individuato anche Chiaromonte come ulteriore presidio da dedicare all’emergenza. E’ una buona notizia quella che giunge da Villa d’Agri, anche perché il presidio valligiano era stato finanche chiuso a causa del focolaio. Il primo al lanciare la proposta chiedendo la possibilità di avviare tale iniziativa al San Pio, e’ stato Pietro Sanchirico di Italia Viva che aveva dichiarato: “La Val D’Agri, putroppo, conta numerosi contagi da coronavirus. Sorge spontanea una domanda: non sarebbe opportuno, oltre che utile e necessario, utilizzare l’ala dell’ospedale di Villa D’Agri (nelle intenzioni del passato destinata al ricovero di pazienti affetti da alzheimer ma mai resa operativa) per il ricovero dei soggetti risultati positivi? Da indiscrezioni, ci sarebbero n. 12 camere singole, mancherebbero solo i letti. Ma, forse, i paladini della Valle, unitamente alla Regione, non lo ricordano o fanno finta di non ricordarlo. A voi le conclusioni”.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com