Le Cronache Lucane

MINUTO DI SILENZIO PER VITTIME COVID-19

A Potenza, come nel resto di Italia, le Istituzioni locali e regionali hanno raccolto l’invito dell’Anci

Italia in lutto per le vittime della pandemia. Bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio alle 12 a Potenza e in tutto il Paese, unito nel lutto e a sostegno reciproco nella lotta contro il coronavirus. L’iniziativa, partita dall’Anci, è stata raccolta da tantissime istituzioni, dai comuni sloveni al confine fino al Vaticano. Uniti nel silenzio, le istituzioni e i cittadini hanno onorato la memoria delle oltre undicimila vittime italiane della pandemia e l’impegno straordinario di tutti gli operatori sanitari in prima linea nella lotta al Covid-19. Tra i primi a mettere a lutto le bandiere è stato il Quirinale: sul balcone della piazza sono state fatte scendere a mezz’asta dai corazzieri. Anche a Potenza, a mezzogiorno esatto, le bandiere del Palazzo del Governo e di Via Verrastro sono state ridotte a mezz’asta, nel mentre il primo cittadino Guarente, dinanzi una versione spettrale di Piazza Mario Pagano, deserta a causa proprio della pandemia, ha ossequiato al formale atto di riverenza promosso dall’Anci. Il gesto è stato replicato da tutti i sindaci, in tutta Italia, che hanno anch’essi esposto sulla facciata del proprio Comune la bandiera a mezz’asta osservando il minuto di silenzio. «E’ il nostro modo per ricordare le vittime del coronavirus, per onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, per abbracciarci idealmente tutti, per essere di sostegno l’uno all’altro», ha detto Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Associazione nazionale dei Comuni italiani.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com