Le Cronache Lucane

Ed anche Avv. Morena Rapolla SPARA a ZERO per controbattere il 1º cittadino di Potenza Capoluogo Mario Guarente

Buona domenica Amici e (R)ESISTIAMO ma facciamolo senza permettere a nessuno di farci il lavaggio del cervello, amplificando rabbia sociale e paure, credo ci bastino quelle contro le quali combattiamo ogni giorno

Avv. MORENA RAPOLLA 


Premetto che mai avrei voluto fare un post del genere in questo periodo spettrale, ma da cittadina e da donna che ha composto le Istituzioni, lo sento come un dovere civico:

In questo difficile momento dove ciascuno è alle prese con una quotidianità tutta da reinventare e dove ognuno cerca di proteggere come può se stesso ed i propri cari, c’è il nostro “Primo” cittadino che ieri sera ha fatto un video spot elettorale sui social, attaccando le misure del Governo, che, per perfettibili che siano, sono il frutto di un grandissimo lavoro delle Istituzioni che merita rispetto.

Non solo, il Sindaco di Potenza lascia intendere in un post non si sa bene quali interventi, che poi nel video di ieri sera non dettaglia, limitandosi a dire che non lascerà solo nessuno, a costo di commissariare il Comune…!?!

Ora, partiamo dal dato che in questo momento ciascuno dovrebbe dismettere casacche e colori politici perché dobbiamo aiutarci l’un l’altro per non affossarci , facciamo un po ‘di chiarezza sulle misure adottate ieri sera dal Governo:
✅ i 400 milioni stanziati non vanno suddivisi tra tutti gli Italiani ma solo tra coloro che versano in stato di necessità, e che non già percepiscono reddito o pensione di cittadinanza o cassa integrazione o i 600 euro previsti.
Quindi, conti alla mano, la soluzione NON E’
400.000.000 : 60.000.000 = 6,66 euro a testa per ciascun italiano, come qualcuno vuol farci credere, sottovalutando la nostra intelligenza.

A ciò si aggiunga che le misure adottate costituiscono solo una prima parte di quelle che il Governo sta mettendo in campo, per fronteggiare l’emergenza alimentare.
Queste misure sono il frutto di una grande concertazione con L’ ANCI (composta da tutti i sindaci italiani) e vengono salutate positivamente dallo stesso Presidente De Caro, sindaco di Bari, come una prima importante misura per tamponare l’emergenza alimentare e costruire una nuova resistenza.

Confrontate questi due post perché, mai come oggi, non abbiamo bisogno di spot elettorali, le armi di distrAzione di massa servono solo a prendere in giro i cittadini ed a (mal)camuffare la propria incompetenza.

Buona domenica Amici e (R)ESISTIAMO ma facciamolo senza permettere a nessuno di farci il lavaggio del cervello, amplificando rabbia sociale e paure, credo ci bastino quelle contro le quali combattiamo ogni giorno.

Oggi mi viene in soccorso la lasagna di mammina e mi basta questo per sentirmi felice ed invincibile, CORAGGIO! 🍀❤️
#RESISTIAMO
#IORESTOACASA
#POTENZA
***

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com