Le Cronache Lucane

POTENZA SI “ARMA” CONTRO IL CORONAVIRUS

Diverse le disposizioni del Comune che avverte: «Sanzioni a chi sgarra»

Il Coronavirus è l’argomento del momento, che troneggia  su ogni media di informazione. L’allarme è altissimo e, anche il capoluogo di regione, si è “armato” per difendersi dalla propagazione dell’agente patogeno. In modo particolare, negli ultimi giorni, il Comune di Potenza ha diramato diverse disposizioni utili per arginare il virus: dopo i controlli serrati effettuati nei giorni scorsi ai Terminal del Bus e alla Stazione Centrale, dove si è cercato di arginare ipotetiche situazioni complicate con il controllo dei viaggiatori provenienti dal nord, precisamente dal Frecciarossa da Milano, nelle ultime ore l’amministrazione è intervenuta con delle misure ad hoc, in parallelo a quanto stabilito dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, per regolare le attività pubbliche come pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, ecc, dove il gestore è obbligato «a far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione». In aggiunta, le stesse attività sono obbligate a «disporre adeguata vigilanza agli ingressi dei propri esercizi in modo da limitare l’accesso degli avventori». In sostanza, anche per loro vigono pressapoco le stesse regole che si stanno applicando negli uffici pubblici o negli esercizi di pubblica utilità, così come anche nelle strutture di pubblico utilizzo come gli ascensori di Piazza XVII Agosto o le scale mobili.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com