Le Cronache Lucane

POLICORO: MANCATO RINNOVO DELLE CONCESSIONI

Condividi subito


A inizio Gennaio il rinomato ristorante “Essenza” di Enza Crucinio si era arricchito di un gazebo che era stato posto all’esterno di esso, favorendo l’afflusso di più persone al locale.

L’inserimento del gazebo, il tre gennaio del mese, era stato effettuato con le dovute autorizzazioni rilasciate dal comune ed pagamenti necessari. Ma a metà mese non è stata rinnovata la concessione che aveva permesso l’apertura del locale insieme al sollecito non motivato di rimozione del gazebo, che ha avuto serie conseguenze sull’andamento dell’attività del ristorante.

Infatti, la proprietaria del ristorante è stata costretta a licenziare tre suoi dipendenti, in quanto il numero dei clienti si è ridotto vista la forzata eliminazione dello spazio che era stato possibile creare con l’apporto del gazebo. Anche il “Camelot” ha subito la stessa situazione del ristorante grazie al un sollecito di rimozione del suo gazebo.

Francesco Costantini, compagno di Enza Crucinio ha scritto un post inserendolo alcuni spunti di riflessione sulla vicenda, affermando che «i vigili urbani sono venuti ad accertarsi della mancata rimozione del gazebo, il che ha fatto pensare a tanto accanimento sullo stato dei fatti, pur non essendo noi del ristorante cattivi pagatori, o fuorilegge, il motivo per cui non avevamo ancora smontato il gazebo era perché ci avevano assicurato un rinnovo di autorizzazione in seguito all’investimento di diverse migliaia di euro soltanto due settimane fa. Sono state fatte tre multe agli operatori della zona dei casalini, senza un preavviso di nemmeno un giorno».

Nei giorni scorsi anche Nicola Montesano in un post aveva rimarcato la questione dimostrandosi esterrefatto per le decisioni prese dal comune apparentemente prive di senso, in quanto bisognerebbe agevolare le attività ristorative del territorio policorese, in quanto apportano enormi benefici all’economia della città. E’ davvero vergognoso notare che in una zona nella quale risulta molto difficile portare avanti un’attività, non vengano rinnovate le giuste concessioni che ne consentano l’ulteriore crescita.

A tal proposito, Enza Crucinio, ha affermato che «è stata protocollata insieme ad altri ristoratori della zona dei casalini una richiesta al Comune, per poter incontrare l’Amministrazione comunale, insieme ai consilieri sia di maggioranza che d’opposizione per poter avere delle spiegazioni riguardo il mancato rinnovo delle concessioni e soprattutto per poter trovare una adeguata risoluzione del problema».

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: