Le Cronache Lucane

AGECO, MORTE CAGGIANESE: IN 4 A PROCESSO

Tito, tragedia sul lavoro: il 27enne potentino morì nell’azienda rifiuti

Tito Scalo, azienda di rifiuti Ageco: per la morte dell’operaio 27enne di Potenza, Antonio Caggianese, sono quattro le persone che saranno processate dal Tribunale di Potenza. Il Gup del capoluogo ha rinviato a giudizio Antonella Cafaro (amministratore dell’azienda), Giovanni Agoglia (direttore tecnico), Donato Scarano (responsabile del servizio prevenzione e protezione dell’azienda) e Carmine Aliuzzi (amministratore dell’azienda responsabile della fornitura del “macchinario killer”). Per loro l’accusa è quella di omicidio colposo e violazione della norma antinfortunistica. Secondo l’impianto accusatorio hanno cagionato la morte di Caggianese adottando delle procedure di sicurezza non adeguate alle attività che si svolgevano all’interno dell’impianto di trattamento rifiuti di Tito, mantenendo in funzione un macchinario non sicuro. Il fatale incidente sul lavoro, si verificò il pomeriggio del 26 febbraio del 2018. Caggianese rimase incastrato in alcuni ingranaggi della macchina vagliatrice dei rifiuti e morì a causa di un «politrauma da schiacciamento». Ammesse come parti civili oltre alla famiglia dell’operaio anche l’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro (Anmil). Il processo partirà a luglio prossimo

 

 

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com