IL CONSIGLIO COMUNALE DI POLICORO

Condividi subito


Durante il Consiglio Comunale sono stati discussi vari punti importanti.
Il primo riguardava l’affidamento del Servizio di Tesoreria Comunale per il periodo 1/01/2020 – 31/12/2024 già in proroga dal 1/12/2015, e quindi l’approvazione dello schema di Convenzione da parte della maggioranza. Il secondo riguardava la Mozione avente come oggetto la Dichiarazione di emergenza Climatica ed Ambientale presentata dal Consigliere Comunale Benedetto Gallitelli.
In commissione infatti era stato discusso il Piano d’Azione per le energie sostenibili nel 2013 per contrastare la C02 fino al 2020, obiettivo che non è stato portato a termine, e che è stato approvato dalla maggioranza assoluta .
In seguito è stata richiesta dal Consigliere Maiuri l’anticipazione della discussione sul problema del Canale 7 relativa all’Ordinanza di Sgombero emanata dal Sindaco per quanto riguarda l’Area D7 ritenuta dai tecnici a forte rischio alluvione. Nel febbraio 2019 era stata già presentata una prima interrogazione, in quanto andrebbe rimosso un tombino che è stato approntato durante i lavori di Ammodernamento dell’Area di Marinagri. Il comune ha fatto richiesta di un progetto di finanziamento alla Regione per poter procedere alla sistemazione del problema e quindi alla rimozione di quel tombino per restituire al canale il normale reflusso delle acque.
Il comune quindi ha presentato una contro mozione per la Regimentazione delle acque.
Si è parlato inoltre della mozione Sprar riguardante la richiesta di apertura di un Asilo per i Rifugiati presentata da Montano. Ma appena il Comune ha ricevuto il finanziamento e si è provveduto allo svolgimento dei lavori necessari alla struttura, questi ultimi sono risultati non idonei alla conseguente apertura, e non è stato concesso il Certificato di Agibilità della struttura.
In ultimo, è stata fatta una interrogazione da parte di Maiuri a Ranù e Marrese per quanto riguarda il Piano d’ambito, una sorta di pianificazione dell’assetto territoriale che va dalla SS. 106 ai lidi. Gli Atti erano già stati approntati dalla Precedente amministrazione, quindi si trattava di capire se l’attuale Amministrazione volesse continuare su quella linea o apportare delle modifiche.
Un consiglio abbastanza tormentato, che è durato otto ore circa, che ha comunque posto all’attenzione dei presenti importanti questioni a cui bisogna dare al più presto risposte.

Condividi subito

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com