Le Cronache Lucane

PARTE DA MURO LA RACCOLTA FIRME DI FDI

Su carta o on-line è possibile sottoscrivere le 4 proposte di legge


È stato installato a Muro Lucano il primo gazebo di Fratelli d’Italia per firmare le 4 proposte di legge di iniziativa popolare attraverso la raccolta firme sia cartacea che on line. Su Via Roma, punto nevralgico del paese ieri mattina svettava il gazebo azzurro con le sue bandiere. Ad accogliere i cittadini intenzionati a firmare, Erberto Frieri Dirigente Nazionale e Antonio Porciello del Coordinamento Regionale. Le quattro proposte che i sovranisti di Fratelli d’Italia portano avanti, sono legate alla modifica di elementi cardine dell’ordinamento della Repubblica Italiana, come spiega Porciello: «Si firma per l’elezione diretta del Presidente della Repubblica, l’abolizione dei senatori a vita, il tetto massimo alla pressione fiscale nella Costituzione e la supremazia dell’ordinamento italiano su quello europeo. Essendo quesiti differenti, chi decide di apporre la firma può scegliere di firmarli tutti o solo alcuni, singolarmente; c’è una effettiva flessibilità nell’apposizione delle firme. Ci siamo attivati sin da subito per questo gazebo e Muro Lucano è il primo paese ad aver aderito all’iniziative per questa raccolta firme. Ovviamente altri comuni si attiveranno nei prossimi giorni, e sarà possibile firmare anche on line, da casa».Fratelli d’Italia dà quindi battagli su alcuni dei temi caldi della politica. Il Dirigente Frieri, impegnato con Porciello al gazebo murese ha asserito: «la raccolta firme sta andando ben oltre le nostre aspettative, già dal primo mattino abbiamo raccolto un centinaio di adesioni arrivando poi a 300 ad ora di pranzo. La popolazione sta rispondendo bene anche perché i quesiti che Fratelli d’Italia ha proposto sono di notevole interesse tra la gente. Siamo contenti e soddisfatti del risultato ottenuto, oltretutto, come accennato poc’anzi, è il primo banco firme realizzato in Basilicata in accordo con la segreteria nazionale e con i vertici regionali. Siamo stati gli apripista ed altri gazebo saranno istituiti in provincia di potenza e Matera oltre che in altri comuni lucani».

 

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com