Le Cronache Lucane

Nell’anno dedicato al Turismo Lento, l’Associazione LA CORDATA di TITO (PZ) ha invitato a scoprire sentieri, per imparare a camminare e dare una svolta ecologica, come chiedono i ragazzi di Fridays for Future

Camminare fa bene al fisico e allo spirito e fa scoprire anche gli angoli più sconosciuti del nostro territorio: spostarsi lungo i sentieri, i percorsi e i tracciati segnalati in Basilicata è un modo piacevole, tranquillo e sano di conoscere il territorio, che si tratti

Condividi subito

LIBERI DI CAMMINARE


La Giornata del Camminare è una manifestazione nazionale promossa da FederTrek che promuove la diffusione della cultura del camminare attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, del mondo dell’associazionismo e delle amministrazioni locali.

L’Associazione LA CORDATA di TITO, per il 5º anno ha colto l’invito, ed è diventata protagonista della giornata, con un meritato successo di partecipazione e coinvolgimento collettivo, i complimenti ricevuti dai 120 partecipanti + 30 ospiti PRESENTI alla 1ª Colazione al rifugio LE CASERMETTE ne è la dimostrazione tangibile !

COME SEMPRE LA COLPA È SOLO DEGLI ASSENTI 

REPORT della Giornata nazionale del Camminare: i protagonisti e gli eventi della giornata del 13 ottobre 2019

Nell’anno dedicato al Turismo Lento, l’Associazione LA CORDATA di TITO (PZ) ha invitato a scoprire sentieri, per imparare a camminare e dare una svolta ecologica, come chiedono i ragazzi di Fridays for Future

Zaino in spalla, buone scarpe e tanta voglia di riempirsi gli occhi di bellezza, scandendo il percorso sul ritmo dei passi e del respiro: domenica 13 Ottobre LA CORDATA di Tito ha organizzato la 5ª Giornata Nazionale del Camminare, un evento che di anno in anno ha visto una fortissima crescita in termini di partecipazione.


«Sono sempre più numerose le persone, che aderiscono con entusiasmo alle tantissime iniziative di sensibilizzazione organizzate per la Giornata, perché consapevoli degli innumerevoli benefici in termini di benessere psico/fisico dovuti dalla mobilità pedonale»

C’è chi cammina per ritrovarsi, riconquistando la forma fisica, conquistando abitudini più sane, centrando il proprio equilibrio psico-fisico e c’è chi cammina per perdersi, abbandonando anche solo per poche ore i propri ruoli e abbandonandosi all’incognito, soprattutto se sarà in grado di moltiplicare la cultura e la consapevolezza, dove il cammino diventa un atto di cambiamento e una via d’uscita al sistema frenetico e pervasivo in cui siamo immersi.

Alessandra Beltrame, che nel suo nuovo libro Nati per camminare (Ediciclo) spiega le ragioni di un gesto che ci appartiene come esseri umani e che rischiamo di perdere:

“Camminare è intelligenza. Camminare è potenza. Camminare è valore. Camminare è giudizio e visione”

La natura non è un posto da visitare. La natura è casa nostra ed essere una donna in cammino significa innanzitutto prendersene cura ed amarla.

Aderire a una giornata dedicata al camminare è un modo di celebrare con forza e passione questa intenzione e motivarsi ancor di più nel percorrere una strada che possa portare a una maggiore tutela dell’ambiente da parte di tutti

Domenica 13 ottobre 2019 si è celebrata in tutta Italia la Giornata del Camminare, manifestazione promossa dall’associazione Federtrek, che sostiene l’escursionismo come stile di vita responsabile, sostenibile e consapevole.

«Siamo convinti che promuovere il camminare in città come in collina o in montagna o al mare significhi lavorare per una profonda e positiva trasformazione
della società»

Camminare fa bene al fisico e allo spirito e fa scoprire anche gli angoli più sconosciuti del nostro territorio: spostarsi lungo i sentieri, i percorsi e i tracciati segnalati in Basilicata è un modo piacevole, tranquillo e sano di conoscere il territorio, che si tratti

GALLERIA FOTOGRAFICA 

*****

VIDEO 01

****

VIDEO 02

***

VIDEO 03

**

VIDEO 04

*

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com