Le Cronache Lucane

SAN CARLO, PITTELLA VOLONTARIO: NO GRAZIE

L’ex governatore ha dato disponibilità per radiologia: richiesta respinta


Volontario all’ospedale San Carlo di Potenza. Dal movimentato fronte della Sanità lucana, e più precisamente dal “fortino” Sanitopoli, varie le novità. Una di queste riguarda Marcello Pittella, descritto dagli inquirenti come «Deus ex machina della distorsione istituzionale nella sanità lucana, non più a servizio della realizzazione del bene collettivo ma a soddisfacimento dei propri bisogni di locupletazione e di sciacallaggio di potere e condizionamento sociale». Dall’ambulatorio gratuito di Villa Pittella a Lauria, dove l’ex governatore, attuale consigliere regionale, effettua ecografie a concittadini e non solo, Marcello, medico specializzato in urologia, ha provato a lanciarsi nel volontariato dell’ospedale San Carlo di Potenza. Come disponibilità ha indicato: reparto Radiologia. A titolo gratuito e da volontario, Pittella avrebbe voluto indossare, nei corridoi del nosocomio potentino, la tuta anti radiazioni per fare i raggi x ai pazienti lucani. Ma non può farlo. Per ovvie ragioni di opportunità, anche verosimilmente per sgomberare il campo da possibili equivoci inerenti eventuali sovrapposizioni tra cure mediche e proselitismo politico, la richiesta di Marcello Pittella è stata respinta. Dovrà “accontentarsi”, sono comunque azioni meritevoli, di prestare, in nome del giuramento di Ippocrate, servizio qua e là in giro per la Basilicata come accaduto pochi giorni fa a Genzano di Lucania. In chiesa durante le cerimonie liturgiche per la Cresima, Pittella non si è limitato a contattare telefonicamente il 118, ma è personalmente intervenuto d’urgenza per prestare le cure di primo soccorso nei confronti di una donna che aveva avuto un malore.

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com