Le Cronache Lucane

BLASI: «SPORTIVE PENALIZZATE»

La presidente per le pari opportunità lucane vuole una modifica della normativa regionale

Il presidente della commissione delle Pari Opportunità del Consiglio regionale, Angela Blasi, ha parlato delle difficoltà che le donne trovano nell’addentrarsi nel mondo dello sport. «Pur apprezzando i passi in avanti con la rappresentanza femminile ai tavoli decisionali, un esempio recente è la nomina del difensore civico della Basilicata, Antonia Fiordelisi,  la normativa nazionale sui rapporti di lavoro nello sport continua a essere carente. Secondo le nostre istituzioni migliaia di atlete praticano sport solo per hobby. La Commissione pari opportunità della Regione Basilicata, da tempo sta portando avanti la battaglia per il riconoscimento del professionismo femminile in tutti gli sport. A 38 anni di distanza dall’emanazione della legge in materia, non sono state emanate le direttive di attuazione e soltanto quattro discipline sportive sono regolamentate. Le federazioni hanno sempre inquadrato le donne tra i dilettanti. Anche nei campionati più importanti, i pagamenti esistono sotto forma di rimborsi spese o assunzioni fittizie da parte di uno sponsor, le cui scelte spesso vengono fortemente condizionate dall’aspetto fisico delle atlete»

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com