TOTAL E ENI, CENTROSINISTRA CHIEDE TRASPARENZA

Condividi subito


Il tema petrolio è un argomento essenziale per le sorti della Basilicata. Siamo a un mese dal 26 ottobre, data di scadenza della concessione Val d’Agri, si andrà in proroga? Si rinegozierà? Rispetto al rapporto con le compagnie petrolifere esiste la volontà, da parte del governo regionale, di aprire una socializzazione su questo tema con la minoranza e la società civile? Sono questi solo alcuni dei quesiti che ha lanciato il capogruppo di Avanti Basilicata Pittella aprendo la conferenza stampa del centro sinistra sull’argomento.

Il centro sinistra aveva lanciato in Consiglio regionale una mozione con la quale si chiedeva l’impegno del Presidente della Regione “ad informare l’Assise regionale, prima della firma di ogni pre-intesa o intesa” ma che non è stata accolta dalla maggioranza

Sulla necessità di dare protagonismo al Consiglio si è soffermato anche Polese che ha ribadito come sul tema petrolio sia indispensabile una interlocuzione tra Giunta e Consiglio anche per consentire a chi siede ai tavoli delle intese di avere maggiore potere contrattuale.

Non pretendiamo di invadere il campo di chi governa – gli ha fatto eco Trerotola -. Le trattative possono essere riservate nei dettagli ma quelle di massima vanno condivise con tutti perché maggioranza e minoranza insieme rappresentano l’intera comunità della Basilicata che va tutelata nell’ambiente e nella salute .

Dalla riunione con la stampa, sono emerse non solo critiche all’operato della maggioranza ma anche proposte sull’utilizzo delle royalties che il capogruppo del Pd spiega ai nostri microfoni.

Condividi subito

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com