OMICIDIO MARCO VANNINI, CRIMINOLOGA URSULA FRANCO: PENSARE CHE LE VITTIME PORTINO CON SÈ LA VERITÀ È UN ERRORE

Condividi subito

URSULA FRANCO: PENSARE CHE LE VITTIME PORTINO CON SÈ LA VERITÀ È UN ERRORE
Elisabetta Trenta
Questa mattina Elisabetta Trenta, che dal 1º giugno 2018 al 5 settembre 2019 è stata ministro della difesa del primo Governo Conte, ha incontrato i genitori di Marco Vannini. Dopo l’incontro, la Trenta ha pubblicato un post dove ha trascritto un pensiero della mamma di Marco: “Siamo sempre stati composti e dignitosi ma chiedo giustizia prima della verità perché so bene che la verità vera me la dirà solo Marco quando lo incontrerò di nuovo”

 

URSULA FRANCO
Abbiamo chiesto alla criminologa Ursula Franco che cosa pensi delle parole di Marina Conte e lei ci ha risposto così:
“Non si può avere giustizia senza verità e per addivenire alla verità servono specifiche competenze. La verità la si estrapola dall’analisi delle dichiarazioni di chi è coinvolto nei fatti e dalle risultanze scientifiche. Pensare che le vittime di omicidio portino con sé la verità è un errore grossolano. I tempi sono cambiati ma purtroppo la Statement Analysis, che è una tecnica israeliana di analisi degli interrogatori e che permette di ricostruire i fatti in modo preciso, è ancora quasi sconosciuta in Italia. Per il resto mi chiedo se questi incontri mediatici, con Bonafede e Trenta, non violino lo Stato di Diritto posto che la Corte suprema di Cassazione non si è ancora espressa sulla famiglia Ciontoli”

***

Condividi subito

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com