CILENTO: MORTO IL TURISTA FRANCESE

Condividi subito

E’ stato trovato morto in un burrone Simon Gautier, il giovane escursionista francese dispersosi nei giorni scorsi nel Cilento. Il corpo dell’escursionista è stato individuato dagli uomini del soccorso alpino in una zona di Belvedere di Ciolandrea, nel comune di san Giovanni a Piro, in provincia di Salerno. Il posto è stato poi raggiunto da altri soccorritori, che hanno accertato il decesso del giovane francese. Vista la difficile accessibilità della zona, è stato deciso di procedere con la luce del giorno al recupero della salma, che quindi sarà prelevata durante la giornata di oggi. Il ritrovamento del corpo di Simon è avvenuto proprio mentre a Scario si svolgeva una veglia di preghiera ed una fiaccolata in suo onore. Il giovane appassionato di trekking estremo viveva da due anni a Roma, dov’era impegnato a scrivere una tesi sulla storia dell’arte. Le ricerche sono durate circa 10 giorni ed hanno coinvolto decine di unità e reparti specializzati, oltre che droni e satelliti per la geolocalizzazione: dopo la sua terribile chiamata al 118 della Basilicata, le indagini delle forze dell’ordine si erano dapprima orientate verso l’area di Maratea, per poi spostarsi nuovamente nella zona del Cilento. Ma, ieri pomeriggio, la scoperta di alcune tracce di sangue sulla spiaggia di Scario, hanno fornito la pista definitiva per il ritrovamento del giovane, purtroppo troppo tardi.

Condividi subito

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com