DISASTRO AMBIENTALE: “NESSUNO SCONTO A ENI”

Condividi subito

Il disastro ambientale verificatosi a seguito degli sversamenti di petrolio, emersi nel febbraio 2017, torna alla ribalta dopo le ultime dichiarazioni dei massimi esponenti della Lega che parlano “del sì a tutti i costi” alle estrazioni in Val d’Agri. Ad intervenire sulla questione è il consigliere del Movimento 5 stelle, Gianni Perrino che ribadisce fermamente che “non si debba fare alcuno sconto ad Eni”.

“Il disastro – afferma Perrino – è conclamato ed è sotto gli occhi di tutti e le criticità continuano ad essere molteplici; altrimenti non si giustificherebbero i miasmi nella zona del centro oli denunciati in questi giorni dagli operai della Vibac di Viggiano” .

L’esponente del Movimento 5 stelle nel richiamare la risposta del dipartimento competente ad una sua interrogazione in merito, evidenzia come “su un eventuale diniego alla proroga della concessione al Cova in scadenza nei prossimi mesi, la Regione non si sbilancia” .  A suo parere è davvero complicato capire quali saranno le linee programmatiche dell’attuale governo regionale che parla in modo generico di tener conto degli interessi delle comunità locali, che non sono previsti aumenti delle estrazioni e ambiente e sicurezza saranno prioritari”.

Condividi subito