IL RICORDO DELL’OPERAIO GIUSEPPE SANTORO

Condividi subito

Familiari e amici si sono riuniti davanti lo stabilimento della “Pittini” Ferriere nord per ricordare Giuseppe Santoro, l’operaio morto in un incidente sul lavoro nel 2008. Secondo le cronache dell’epoca l’operaio, al momento dell’incidente, stava svolgendo il proprio compito di addetto agli scambi ferroviari a bordo di un vagone di treno vuoto contro il quale, a causa di un deragliamento, ha sbattuto violentemente un altro treno delle ferrovie statali, carico di rottami, che nell’urto ha sbalzato il giovane per terra. Da quel giorno, ogni mese di agosto, gli operai della Sider si ritrovano davanti ai cancelli dell’impianto industriale “affinché il ricordo di Giuseppe resti vivo e si continui ancora a dibattere e a discutere del tema della sicurezza sul lavoro, perché simili tragedie non si ripetano. I presenti uniscono al ricordo l’intenzione di tenere alta l’attenzione sul caso allo scopo di fare giustizia e che si chiariscano le cause e le responsabilità della tragedia.

Condividi subito