GUARDIA GIURATA UCCIDE PER GELOSIA

Condividi subito

All’alba di ieri una guardia giurata ha ucciso in un paesino in provincia di Lodi il cugino, Amato Di Paolo, 29enne di Cerignola. Ad armare la mano del vigilantes, Sebastian Ganci, di 40 anni, è stata la gelosia. L’uomo ha sparato diversi colpi contro il cugino, reo di volersi portare a letto una ragazza rumena di 17 anni ospite a casa sua e di cui si era invaghito. Stamane, davanti al Pm, Ganci ha spiegato che tra lui e la ragazza c’era un’amicizia speciale, che lui sperava si trasformasse in una relazione stabile, che però il cugino, da poco arrivato da Cerignola a trovarlo, stava rovinando. Al pubblico ministero il vigilantes ha detto di aver avuto “paura” in quanto durante il violento litigio il cugino avrebbe minacciato di “buttarlo già dalla finestra”, oltre ad averlo provocato dicendo “me la porto via”.

Condividi subito

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com