PIETRAGALLA: RIBALTATA AGGIUDICAZIONE 2GIUGNO

Condividi subito


I lavori da 2milioni e 500mila euro per l’adeguamento sismico-impiantistico della scuola elementare “2 giugno” di Pietragalla subiranno uno “stop and go”. Alla riapertura del cantiere, nuovi operai e nuove ditte continueranno l’opera fino a completamento. Il Consiglio di Stato ha infatti ribaltato la sentenza del Tar di Basilicata annullando il contratto stipulato il 14 gennaio 2019 tra il Comune di Pietragalla e la Ere di  Galasso Vincenzo quale capogruppo dell’Associazione  temporanea di imprese (Ati) con le società
Giuzio Rocco e Salvatore e la Summa Impianti e Tecnologie. Alle società citate la Centrale unica di committenza Area programma Basento-Brada no-
Camastra aveva aggiudicato il mega appalto indetto  nel giugno dell’anno scorso. Ma le stesse non avrebbero potuto vincere la gara per questioni legate proprio all’organizzazione stessa dell’associazione temporanea. E’ stato quindi accolto il ricorso dell’Ati originariamente perdente costituita dalla capogruppo Voto Group e dalla Sud Impianti Elettrici di Di Giacomo Maurizio  & Picariello Giuseppe. Avendo il Consiglio di Stato disposto l’aggiudicazione dell’appalto da 2 milioni e 500mila euro in loro favore, saranno loro quindi a subentrare nei lavori ancora in fase non avanzata.

Condividi subito