Le Cronache Lucane

UNIBAS E LA CARRIERA ALIAS

Un passo avanti verso una società più rispettosa e meno pregiudizievole

Condividi subito

Sempre più atenei italiani si portano al passo coi tempi, tra questi anche l’Università degli studi della Basilicata introduce la carriera alias per le persone transessuali. <<Uno straordinario balzo in avanti di civiltà a tutela della persona>> commenta l’Arcigay Basilicata. Si tratta del “doppio libretto” per studenti transgender, un provvedimento fortemente voluto dalle associazioni LGBTQI. <<Pensare di dover frequentare un corso o sostenere un esame all’università e di temere, più che le domande del professore, il momento dell’appello, sicuri che la vostra risposta sarà accompagnata da risatine, occhiolini, colpi di gomito>> spiega l’Arcigay <<è una situazione tipo, che provoca in chi è costretto a viverla, disagi, fastidi, umiliazioni e discriminazioni, gli stessi con cui ogni giorno si trovano a dover fare i conti gli studenti transessuali in diverse università italiane, quelle che non hanno ancora adottato il “doppio libretto universitario>>. A tutto questo cerca di sopperire la “carriera alias” che permette agli/alle studenti transgender di utilizzare all’interno dell’università una documentazione rispettosa dell’identità eletta, garantendo una piena tutela della privacy nella carriera accademica (lezioni, esami, ecc) e nella fruizione dei servizi (mensa, biblioteche, ecc). Secondo la Consigliera nazionale e Tesoriera di Arcigay Basilicata, la Dott.ssa Pia Adriana Ciminelli, <<si tratta di un pregevole passo in avanti, una conquista per la tutela degli studenti e delle studentesse transessuali>> Anche la Presidente di Arcigay Basilicata, l’avvocato Morena Rapolla commenta: <<esattamente un anno fa scrissi alla Rettrice Aurelia Sole, rappresentandole l’importanza di questa misura che oggi, finalmente, diventa realtà, dopo un percorso di concertazione al quale ha dato un contributo fondamentale anche il CUG dell’Unibas. L’istituzione della carriera alias da parte dell’UniBas rappresenta un forte segnale verso una società ancora gravemente affetta da discriminazioni e pregiudizi, spesso subdoli e striscianti>>.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com