Le Cronache Lucane

MURO SI VESTE DI FIORI

Oltre 100 volontari e tante associazioni: il colore più bello è la sinergia

Una tradizione che arriva da lontano sta di anno in anno riprendendo sempre più forma, colore e importanza nei borghi lucani: l’infiorata artistica del 23 giugno, dedicata al giorno del Corpus Domini.A Muro Lucano gli addetti ai lavori erano all’opera già da settimane per realizzare i quadri floreali che, imitando i mosaici, con petali e materiali sminuzzati compongono le immagini di un percorso artistico coloratissimo. La tradizione di creare tappeti ricamati di fiori nasce quasi certamente nella Basilica vaticana ad opera del responsabile della “floreria” e di suo figlio, i quali usarono fiori “frondati e minuzzati ad emulazione dell’opere di mosaico” nel giugno del 1625.  Quell’opera e quell’ingegno hanno preso vita a Muro Lucano dove, le associazioni aderenti tra le quali Pro Loco, Unitre, Associazione San Gerardo Majella, Muro InVita, Unitalsi, Musamba, Avis, Primula, Muro Volley, Un Muro d’Amare, Comitato murese per la promozione e l’accoglienza turistica e Cif, con alcuni giovani volontari che partecipano sempre in modo attivo e poi le “donne del Natale” e il gruppo di “Giochi senza quartiere”, hanno ognuno in modo diverso ha preso parte alle molteplici attività di realizzazione del lavoro, dalla complicata tintura dei materiali organici alla raccolta dei fiori e del verde da sminuzzare, sino alla realizzazione dei grandi disegni, e poi le ditte e le attività in proprio che hanno dato contributi in termini di materiali necessari. Sono appuntamenti che richiedono grande sforzo ed impegno comune, un risultato che non si potrebbe ottenere senza l’apporto di ogni singola persona pronta a partecipare e senza la collaborazione tra i preziosi volontari e le associazioni che hanno raggiunto quest’anno lo straordinario numero di oltre 100 persone.

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com