Le Cronache Lucane

IL VICE PRESIDENTE DELLA REGIONE OTTIMISTA

Intervistato dalla direttrice Maria Fedota, fa il punto su Potenza e il lavoro in Regione

di Maria FEDOTA

«Mario Guarente ha vinto le elezioni con l’intera coalizione di centrodestra ora inizia ufficialmente un nuovo percorso per la città di Potenza». Così l’assessore regionale alla’Agricoltura, Francesco Fanelli fa il punto della situazione politica subito dopo la proclamazione ufficiale degli eletti al Comune di Potenza che ha visto Mario Guarente diventare il primo e più giovane sindaco della Lega di un capoluogo di regione del Sud Italia. «Siamo felicissimi per questo ottimo risultato e siamo altrettanto convinti che Guarente con tutta la sua squadra potrà fare solo del bene per questa città». L’assessore Fanelli si mostra anche ottimista circa i rumors che riporterebbero la notizia che l’avversario di Guarente, il professore Valerio Tramutoli che ha perso per soli 200 voti di scarto avrebbe chiesto il riconteggio dei voti. «Il risultato è chiaro. D’altronde si vince al ballottaggio anche solo con un voto in più. È altrettanto legittimo da parte di chiunque azionare qualsiasi strumento per tutelare quello che può essere un interesso personale. In ogni modo ora noi dopo la proclamazione ci metteremo subito a lavorare perché i problemi della città sono tanti». Francesco Fanelli si mostra sempre propositivo e attivo, pronto a intervenire con azioni concrete come ha fatto già dall’inizio del suo mandato in Regione avvenuto solamente due mesi fa: «Anche in Regione ci siamo attivati sin dal primo giorno entrando a pieno in quei meccanismi regionali complessi. Bisogna ammettere anche che sono tanti i problemi che abbiamo trovato. Come detto in campagna elettorale e che lavoreremo per risolvere le questioni. Chiediamo perciò fiducia e tempo ai cittadini per affrontare nel modo corretto tutte queste questioni che ci sono state lasciate in eredità. In questo modo saremo in grado di dare risposte reali e concrete alle esigenze dei tanti lucani applicando trasparenza e meritocrazia». L’assessore Fanelli, infatti, in Agricoltura ha già dimostrato di essere a lavoro esprimendo più volte l’auspicio e manifestato la volontà di conseguire tutti gli obiettivi previsti dal programma, attraverso un’azione di miglioramento organizzativo e di recupero di efficienza che consenta alla Basilicata di raggiungere i migliori livelli di performance nell’attuazione finanziaria e strutturale del Psr. Dal punto di vista del metodo, l’assessore ha inoltre ribadito la volontà e la opportunità di avvalersi del confronto diretto con i rappresentanti del mondo produttivo, anche mediante un lavoro comune più costante sia dal punto di vista politico che tecnico.

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com