Le Cronache Lucane

OMICIDIO VALERIANO POLI, SI UCCIDE IN CELLA L’IMPUTATO STEFANO MONTI

La criminologa Ursula Franco, che si era espressa sul caso all’indomani dell’arresto, ha dichiarato: “Il suicidio di un imputato è un fallimento del sistema, Monti, non solo, inspiegabilmente, visto che è stato arrestato a 19 anni dai fatti, non ha potuto interloquire con i familiari per mesi, ma è stato sottoposto ad un disgustoso processo mediatico, la massima violazione dello Stato di Diritto”

VALERIANO POLI

OMICIDIO VALERIANO POLI, SI UCCIDE IN CELLA L’IMPUTATO

BOLOGNA – Stefano Monti, 59 anni, era imputato per l’omicidio di Valeriano Poli, un omicidio del 5 dicembre 1999, si è ucciso impiccandosi nel bagno della sua cella.

Il 26 giugno sarebbe arrivata la sentenza della Corte di Assise di Bologna. Monti era stato arrestato nel giugno 2018, a 19 anni dai fatti.

STEFANO MONTI

Secondo il PM Ceroni, che ha coordinato le indagini, Monti aveva ucciso Poli perché lo aveva picchiato durante una rissa fuori dalla discoteca dove il Poli lavorava.

L’arresto di STEFANO MONTI

Stefano Monti era stato indagato all’epoca dei fatti, ma poi la sua posizione era stata archiviata.

Dopo il suicidio di Monti, il suo avvocato ha dichiarato:

“È una tragedia che nasce da una vicenda delicata e complessa, le ragioni più intime non le conosco, ma posso parlare del clima nel quale questa vicenda è maturata. La solitudine e la violenza del carcere su un incensurato, non più giovane, per la prima volta in cattività estrema, possono incidere sulla tenuta di una persona. È un presunto innocente per un fatto di 20 anni fa, cautelato da mesi. È un contesto nel quale il disagio, la difficoltà personale e la solitudine, incidono. Non dimentichiamo che non ha avuto permessi di colloquio fino all’inizio del processo, gli sono stati concessi solo dopo la prima udienza e questo ha lasciato il segno”

URSULA FRANCO

La criminologa Ursula Franco, che si era espressa sul caso all’indomani dell’arresto, ha dichiarato: “Il suicidio di un imputato è un fallimento del sistema, Monti, non solo, inspiegabilmente, visto che è stato arrestato a 19 anni dai fatti, non ha potuto interloquire con i familiari per mesi, ma è stato sottoposto ad un disgustoso processo mediatico, la massima violazione dello Stato di Diritto”

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com