BARI, SPACCIO: CONTROLLI A TAPPETO

Condividi subito

Continua l’attività di controllo del territorio posta in essere dal Nucleo Radiomobile di Bari nelle strade e piazze cittadine. Proprio in tale contesto, in questi ultimi gironi, i militari del suddetto Nucleo,  hanno  proceduto all’arresto di:

  • un 52enne ed un. 33enne, il primo barese, il secondo di Castellana Grotte (BA), sorpresi in uno scantinato, ubicato nel quartiere San Pasquale, dove avevano allestito un  supermarket della droga.  Nel corso di una perquisizione sono stati rinvenuti, sulla persona di D.A.,  5 dosi di cocaina per un peso di 2 grammi, mentre,  nello scantinato:  70 bustine di hashish, dal peso complessivo lordo di gr. 160;. 50 bustine di marijuana, dal peso complessivo di gr. 563 bilancini di precisione; 2 palle da tennis forate al cui interno erano custoditi 2 telefoni cellulari e 2 dosi di sostanza stupefacente tipo hashish dal peso complessivo lordo di gr. 10, nonché la somma contante pari ad euro 45,00 ritenuta provento pregressa attività illecita di spaccio e materiale vario per il confezionamento delle sostanze stupefacenti. Su disposizione della competente A.G. i due pusher sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio;
  • un 24enne residente nel quartiere Libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, sottoposto ad una perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di:  1  panetto di hashish dal peso di gr. 773dosi di hashish dal peso complessivo  di gr. 6,5;  1 bustina di marijuana dal peso di gr. 0,6dosi di cocaina per un peso complessivo di gr. 4,3, nonché materiale vario per il  confezionamento della droga ed un bilancino di precisione. P.M., su disposizione della competente A.G. è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio;
  • un 59enne, del quartiere Carrassi-San Pasquale, per inosservanza degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale. Lo stesso, sottoposto ad un controllo dal quale è scaturita una  perquisizione, è stato trovato in possesso di 2 telefoni cellulari, in  violazione delle prescrizioni imposte. Su ordine della competente A.G., è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio;
  • un 45enne del quartiere San Nicola, per evasione, sorpreso mentre faceva rientro alla propria abitazione, dove era sottoposto agli arresti domiciliari. Lo stesso, è stato risottoposto ai domiciliari in attesa giudizio. 

Condividi subito