TAR, SETARO DEVE RISARCIRE PELLICANO VERDE

Condividi subito

Il danno economico per il Comune di Muro Lucano, relativo ad appalti per la gestione dei rifiuti, arriva da lontano, ma se ora dopo le sentenze amministrative del Tar di Basilicata il sindaco Setaro non risarcirà la Pellicano Verde scatterà il recupero coatto. Andrà all’Ente il Commissario ad acta a prelevare i soldi direttamente dalle casse comunali. Sono secchi poco più di 18 mila euro ai quali, oltre la rivalutazione e gli interessi,  andranno aggiunti i quattomila euro per le spese di lite, più eventualmente i 2mila euro per remunerare il commissario ad acta, e ancora i 50euro al giorno «a decorrere dall’infruttuoso spirare del termine di sessanta giorni assegnato per l’esecuzione della sentenza». Le sentenze del Tar, sono due, tante quanti gli appalti sbagliati dal Comune, tra il 2006 e il 2007, hanno acquisito «efficacia di cosa giudicata» dal 14 gennaio scorso. Da allora la Pellicano ancora aspetta i soldi. Per questo si è nuovamente rivolta al Tar che le ha dato ragione. A Setaro di conseguenza non resta che pagare e sistemare la triste eredità lasciatagli da precedenti amministrazioni. Gli appalti in questione, indetti lo stesso periodo, erano l’uno, da 163mila euro, per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani provenienti dal territorio comunale, e l’altro, da 108mila euro, per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti differenziati provenienti dal territorio comunale. Il Comune li affidò entrambi alla Ecological Systems che però aveva offerto ribassi tali, per le voci di costo della manodopera, risultati fuori legge. Per esempio nel primo appalto citato il costo complessivo del personale, in applicazione dei minimi tariffari, ammontava a 88mila euro. Nell’offerta l’Ecological System alla relativa voce costo aveva scritto 64mila euro. Analoga situazione per l’altro appalto vinto. Il Comune non poteva affidarli alla Ecological, di conseguenze è stato riconosciuto alla Pellicano Verde, seconda classificata, un indennizzo economico per la mancata chance di profitto.

Condividi subito