Le Cronache Lucane

7QUINTALI DI “RIFIUTI” SU MONTE LI FOJ

Alcuni materiali restano nell’ambiente per 1000 anni, altri per sempre

C’era di tutto su Monte Li Foj, damigiane di vetro, reti arrugginite, sanitari, quel che resta di un divano, contenitori di olio usato, ferrame, rottami, moltissima plastica e persino lavatrici e tv per un totale di 7 quintali di vergognosa spazzatura.  Un luogo naturalistico unico, che annovera tra le bellezze naturali anche il piano della Nevena, ripulito anch’esso dal pattume dell’inciviltà. A pochi giorni dalla Giornata mondiale della Terra, “Liberiamo Monte Li Foj dai rifiuti” è stato un invito accolto calorosamente da molti partecipanti, armati di sacchetti, guanti, scarponi e tanta buona volontà. Le associazioni aderenti, con la collaborazione ed i consigli dei Carabinieri forestali di Picerno- La gang del bosco, A.ge.pi., Associazione culturale amici di Monte Li Foj, Avis, Unitre, Associazione il riccio-Picerno, A.s.d.Picerno Run e Auser con la Protezione Civile ed il Comune di Picerno, hanno proposto l’iniziativa tramite social media.

Condividi subito

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com