MELFI, INCINTA E COSTRETTA A PROSTITUIRSI

Condividi subito

Sfruttamento della prostituzione, violenza privata e atti persecutori. Sono le ipotesi di reato a carico di un 21enne di Melfi, L. S., arrestato su disposizione del gip del Tribunale di Potenza.
Dalle indagini è emerso che il giovane dal giugno 2017 avrebbe fatto prostituire la compagna 23enne con anziani del Vulture Melfese concordando egli stesso luogo, modalità e costo delle prestazioni sessuali, di cui incassava i proventi. 

La situazione si era ulteriormente aggravata negli ultimi mesi, quando la giovane era stata costretta a prostituirsi nonostante fosse in stato di gravidanza.

L’indagato- secondo le risultanze investigative- per soddisfare il proprio bisogno di denaro, aveva cominciato a minacciare e pressare la ragazza che proprio perché incinta si era rifiutata di prostituirsi.

Stesse minacce e pressioni il giovane avrebbe fatto ad alcuni clienti per costringerli a usufruire delle prestazioni sessuali. Il giovane dopo le formalità di rito è stato rinchiuso nel carcere di Potenza.

Condividi subito

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com