BOLOGNETTI PROSEGUE LO SCIOPERO

Condividi subito

Il segretario dei Radicali lucani, Maurizio Bolognetti è giunto al giorno numero 49 di sciopero della fame. La protesta di un uomo coraggioso e coerente, forse l’ultimo combattente in questa Regione, andrà avanti finché non verrà rinnovata la concessione per Radio Radicale. Docenti, cittadini comuni, sindaci, un vescovo, esponenti di tutte le formazioni politiche hanno espresso solidarietà a Maurizio che combatte una battaglia per tutti gli operatori dell’informazione. L’ultimo messaggio di solidarietà che il coraggioso Radicale ha ricevuto e particolarmente gradito è quello del suo docente, Sergio Tanzarella. “Il digiuno di Maurizio – spiega il direttore dell’Istituto di Storia del Cristianesimo, Tanzarella – è una testimonianza disarmata e incontestabile pertanto pericolosissima e da negare. È un’azione non violenta che lo vuole accanto a Gandhi e a Lanza del Vasto e ai digiunatori contro la guerra in Algeria”. Intanto Maurizio rilancia. “Da oggi e fino a venerdì – posta sui social, Bolognetti – rinuncerò anche ai tre Cappuccini i assunti negli ultimi 48 giorni. Viva Radio Radicale. Vivano democrazia, diritto alla conoscenza, verità, giustizia e libertà”. Inutile tentare di far indietreggiare di un passo Maurizio Bolognetti e, credeteci, per la sua salute ci abbiamo provato, eccome se ci abbiamo provato. Ma lui è…l’ultimo combattente della Basilicata, appunto! Solidarietà anche dal “microfono rosso” che proprio tu hai voluto ribattezzare così! Ad maiora nostro guerriero!

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972