EX LUCCIONI, FUTURO APPESO A UNA FIRMA

Condividi subito

Neanche la pioggia battente ha fermato gli ex lavoratori dell’Istituto Clinico Lucano (ex Luccioni ndr.) in presidio a oltranza da ieri mattina avanti i palazzi della Regione Basilicata.
Si tratta dei 29 ex lavoratori che l’ex Clinica Luccioni di Potenza decide di licenziare due anni fa. Tra le cause, secondo le ragioni dell’azienda, la «riduzione del fatturato per l’insufficienza dei tetti di spesa assegnati è la mancata assegnazione di nuovi posti letti». Da quel momento il destino dei dipendenti di uno dei maggiori istituti sanitari privati accreditati sono caduti nel dimenticatoio. Dal 2017 in 29, tra infermieri, tecnici e impiegati, sono stati licenziati a causa della sospensione delle attività della casa di cura a cui è stato interrotto il contratto con l’Azienda sanitaria di Potenza per una complessa vicenda giudiziaria. Della vertenza si stava occupando il precedente governo regionale e poi tutto è rimasto sospeso in attesa del voto. Nel frattempo però i lavoratori hanno terminato gli ammortizzatori sociali per questo hanno deciso di attivare una nuova protesta.

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480