CENTROSINISTRA, CANDIDATO SINDACO CERCASI

Condividi subito

Fumata nera per la scelta del candidato sindaco che guidi la coalizione di centrosinistra alle imminenti elezioni comunali a Potenza. La riunione con i vari esponenti di partito non ha portato, per l’ennesima volta, a nulla di fatto.
L’ipotesi che la coalizione possa correre divisa, e non più unita come le scorse regionali, è sempre più plausibile.
Il tavolo convocato sabato mattina con i diversi esponenti dei partiti di centrosnistra è riuscito solamente a prendere altro tempo, e a convingersi che forse l’unica soluzione per provare a portare al ballottaggio il centrodestra è la scelta di candidato sindaco fuori dai soliti schemi e dai partiti. Non si è chiarita neanche la posizione da adottare nei confronti di Dario De Luca e Valerio Tramutoli. Il sindaco uscente sarebbe pronto a ricandidarsi con il sostegno di liste civiche e senza l’appossizione di nessun simbolo di partito. Al suo fianco, però, non è detto che pezzi di centrosinistra e di centrodestra non contenti dei candidati scelti dalle rispettive coalizioni si rifugino sotto la sua ala.
La stessa delegazione ha visto ieri mattina Valerio Tramutoli, che non ha nessuna intenzione di rinunciare alla sua candidatura a sindaco, considerato il suo buon riusltato ottenuto alle scorse elezioni regionali. Basti solo pensare che la sua lista a Potenza ha ricevtuo molti più consensi di quella dem.
Entrambe le trattative però sembrano difficili, conisderato che sia De Luca che Tramutoli non sono nomi graditi a tutti gli schieramenti. Le divergenze all’interno dei partiti non mancano e la sensazione e che ancora una volta si voglia prendere tempo per giocare su più tavoli, arrivando poi all’ultimo termine utlie per la scelta del candidato e tirare fuori il coniglio bianco dal cilindro. Anche se l’ipotesi di “liberi tutti” non è del tutto da scartare.

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480