NASCONDEVA UN TELEFONO IN CELLA

Condividi subito

Gli agenti della polizia penitenziaria in servizio presso il carcere di alta sicurezza di via Lecce a Melfi hanno scovato nella cella di detenuto pugliese un telefono cellulare. L’episodio segue lo stesso sequestro di un telefonino che si è verificato qualche giorno prima. Si sta cercando di capire quale sia la modalità che consente di far entrare telefoni in carcere.

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972