LO STRAPPO DI LEO CAPUTO

Condividi subito

“Vedere una coalizione vincente passare dal 63% del 2016 al misero 38% delle ultime elezioni regionali vuol dire che più di qualcosa non è andata bene. La città di Melfi non è soddisfatta”. La dichiarazione, impietosa, non arriva dalle forze di opposizione dell’assise di piazza Festa Campanile bensì da un esponente della maggioranza. Si tratta del consigliere Leo Caputo che rincara la dose. “Il mancato coinvolgimento nella scelta di questa giunta definita politica e civile dal sindaco Valvano – spiega Caputo – non può essere accettata. Non si è mai visto nominare una giunta politica lasciando fuori dalla discussione un consigliere eletto e non certo con pochi voti di preferenza nella coalizione di centro sinistra”. Quindi una domanda provocatoria: “non si ha alcun diritto – chiede Caputo – a contribuire alla formazione della giunta che dovrà portare la coalizione vincente nel 2016 alle prossime elezioni amministrative del 2021? Con il mio gruppo che ha dimostrato anche nelle precedenti elezioni i numeri, forse troppi, ci sentiamo a disagio a far parte di questa maggioranza”. Un’altra battuta al vetriolo di chi lavorando a circa 1000 chilometri di distanza da Melfi sta trovando difficoltà nel partecipare alle riunioni dell’assise comunale. Se a denunciare un simile disservizio è il leader dell’opposizione Navazio, che ha sovente bacchettato Valvano e la presidenza di Simonetti, molto più grave è che lo faccia un alleato. “Avevo programmato la mia presenza al consiglio comunale per il giorno 29 e 30 marzo scorso su date precedentemente concordate – prosegue Caputo – dispiace non essere stato presente al precedente consiglio, considerato che vengono convocati ogni 4- 5 mesi! Nell’augurare buon lavoro ai nuovi assessori ho informato che essendo stato di fatto escluso dal gruppo politico decisionale ritengo col mio gruppo di dover d’ora in poi far convergere le nostre attenzioni ed il nostro impegno sulle problematiche dei cittadini che ci hanno dato fiducia esprimendo la loro preferenza nei nostri confronti e sui cittadini che non vengono ascoltati. Pertanto d’ora in avanti si procederà ad appoggiare questa amministrazione solo ed esclusivamente valutando ogni singolo argomento ed entrando in merito ad ogni singolo provvedimento e sugli atti programmatici condivisi”. Scricchiolii nefasti!

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972