POTENZA, RAPINA DA FILM IN UNA GIOIELLERIA

Condividi subito

  • Potremmo definirlo un vero e proprio colpo da maestri quello messo a segno durante la notte alla gioielleria Gallery di Potenza in via Cavour. Intorno alle 2 e 54 due uomini incappucciati con una spranga di ferro hanno tentato di sfondare la porta principale, non riuscendoci hanno optato per una delle vetrine. Una volta entrati però è immediatamente scattato un antifurto a nebbiogeno, che oltre ad allertare immediatamente le forze dell’ordine ha subito rilasciato del fumo impedendo la visuale ai malfattori. Un sistema di ultima generazione che ha permesso che i ladri portassero via solo qualche gioiello. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che la rapina fosse stata studiata nei minimi particolari. La stessa gioielleria già nei giorni scorsi era stata oggetto di una tentata rapina, fortunatamente non andata a buon segno. Questa volta però i malfattori si erano ben organizzati. Infatti, per rallentare e ostacolare l’arrivo delle forze dell’ordine i landri hanno dato fuoco a dei copertoni che avevano piazzato vicino la chiesa di San Rocco, mentre in via Cavour, vicino gli uffici del notaio Zotta, avevano predisposto una catena di ferro molto doppia da una parte all’altra della carreggiata. Questi escamotage hanno rallentato il sopraggiungere delle forze dell’ordine. Ancora non è quantificato a quanto ammonta il bottino. Dai primi rilevamenti delle forze dell’ordine sembrerebbe che a mettere a segno il colpo siano state 6-7 persone della vicina Puglia. Al vaglio degli inquirenti i filmati delle telecamere. Ai nostri microfoni lo sfogo del proprietario della gioielleria Gallery, ascoltiamo 

Condividi subito