BASILICATA SOLIDALE

Condividi subito

In un convegno che si è svolto presso l’ospedale San Carlo di Potenza è stato confermato come in Basilicata cresce il dato nazionale del 16% rispetto all’anno precedente dei donatori di organi. Si tratta di un primo risultato del lavoro di sensibilizzazione svolto da associazioni di volontariato tra le quali: Ritorno alla Vita “Donare per continuare a vivere” che opera nel capoluogo di regione. All’incontro, che si è svolto presso l’auditorium del nosocomio di Potenza, ha partecipato Reginald Green papà del piccolo Nicholas ucciso nel 1994 durante una vacanza in Italia. Con la sua famiglia californiana Nicholas viaggiava sulla autostrada Salerno Reggio Calabria e nei pressi di Vibo Valentia fu colpito da un proiettile sparato per mano di rapinatori. Il padre, oggi 92enne, presiede una fondazione divenuta protagonista in tutto il mondo. L’evento lucano è stato moderato dall’attrice Eva Immediato ed ha visto la partecipazione di diversi rappresentanti delle istituzioni, di medici e operatori socio assistenziali particolarmente sensibili al tema della donazione di organi. Il presidente dell’associazione il Ritorno alla vita, Enzo Manicone ha sottolineato come sia importante “alimentare un messaggio di grande civiltà e rispetto”. Giovanni Baldantoni ha invece illustrato l’attività svolta a “Palazzo Italia” a Bucarest insieme all’associazione “Ritorno alla vita”. Palazzo Italia non solo incubatore di imprese ed un ponte per l’import export Romania Italia ma anche “incubatore di sana solidarietà soprattutto in favore dei bambini”.

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972