ANCORA ARRESTI PER DROGA IN BASILICATA

Condividi subito

I Carabinieri della Stazione di Genzano di Lucania hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 35enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, del tipo eroina e hashish. In particolare i carabinieri di Genzano, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Venosa e del Nucleo Cinofili Carabinieri di Tito hanno effettuato una perquisizione domiciliare a carico dell’uomo. Nell’abitazione sono stati rinvenuti 6 grammi di eroina e 2 di hashish, oltre ad uno spinello confezionato con mezzo grammo circa di hashish, due bilancini elettronici di precisione, materiale vario per confezionamento degli stupefacenti e la somma contante di circa 3.500 euro in banconote di vario taglio, ritenuta provento del reato. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e l’uomo è stata arrestato. Anche in questa occasione è risultato fondamentale l’apporto dell’unità cinofila antidroga dei Carabinieri, il cui cane “Neri”, un bellissimo esemplare femmina di pastore tedesco, ha subito fiutato e segnalato al militare conduttore buona parte della droga nascosta nell’appartamento. L’operazione di servizio si riaggancia a quella condotta solo due giorni fa nel comune di Marsicovetere, all’esito della quale un 69enne del luogo è stato tratto in arresto poiché colto in possesso di 28 grammi di cocaina. Nella stessa circostanza sono stati segnalati alla Prefettura di Potenza, quali assuntori, due giovani, di 17 e 23 anni, che detenevano per uso personale 2 grammi di hashish. Continua senza sosta dunque l’attività dei carabinieri nel contrastare l’utilizzo e il diffondersi della sostanze stupefacenti anche nei comuni più piccoli dove sono coinvolte persone di età molto differenti. Una deriva pericolosa che si cerca di arginare con ogni mezzo.

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com