PAGA ROLEX CON ASSEGNI FALSI

Condividi subito

Si è fatto consegnare tre Rolex a Matera ma gli assegni con cui ha pagato erano falsi. I carabinieri della compagnia della Città dei Sassi, in collaborazione con i colleghi di Bari, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di misura cautelare sottoponendo agli arresti domiciliari un uomo di 35 anni. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è ritenuto responsabile dei reati di ricettazione e truffa. L’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Matera Salvatore Colella. Tra aprile e maggio dello scorso anno F.M. queste le sue iniziali, si è recato presso il rivenditore di orologi Rolex nella città di Matera. Spacciandosi per il figlio di un suo vecchio amico ha convinto il commerciante a vendergli tre Rolex per un valore complessivo di circa 16 mila euro ma pagandone in contanti solo 1.600 a titolo di anticipo. Per la restante cifra il furbo cliente ha consegnato tre assegni che però il titolare del negozio non è più riuscito più ad incassare. Intuendo di essere stato truffato il commerciante ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri della compagnia di Matera da cui sono scattate le indagini che hanno consentito di arrivare al 35enne di Bari già gravato da precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio. L’attività dei militari dell’Arma ha consentito di identificare l’autore della truffa e di appurare la provenienza delittuosa degli assegni utilizzati per effettuare gli acquisti. Dopo le formalità di rito il trentacinquenne pugliese è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Bari.

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972