PARTORIRE SENZA DOLORE A MELFI

Condividi subito

C’è un’ottima notizia per il reparto di neonatologia dell’ospedale San Giovanni di Dio a Melfi dove, a partire dal 6 marzo prossimo, sarà implementato un ambulatorio di parto-analgesia finalizzato al reclutamento delle donne in gravidanza alla trentaduesima settimana di gestazione. Chi aveva annunciato un ridimensionamento del reparto di ostetricia, dunque, stava sbagliando. Il punto nascite del nosocomio di via Foggia a Melfi ha bisogno di raggiungere 500 parti in un anno per ottemperare una legge nazionale in materia sanitaria che ne giustifichi la sua esistenza. Poter partorire senza dolore, rappresenterà sicuramente un ottimo viatico per raggiungere quella soglia stabilità dal ministero della sanità.  Per molte donne il dolore del parto rappresenta un grosso scoglio da superare. “Ricorrere alla sedazione del dolore – hanno commentato la presidente facente funzioni, Flavia Franconi ed il direttore generale dell’azienda ospedaliera regionale San Carlo, Massimo Barresi – è una possibilità che, dai primi di maggio, sarà offerta anche alle partorienti dell’area del Vulture”. Alle gestanti alla trentaduesima settimana interessate alla parto-analgesia, dunque, dopo la prima visita ambulatoriale, sarà illustrato nel dettaglio il nuovo servizio offerto. Si prevede che i primi parti in analgesia, con il compimento della quarantesima settimana in poi da parte delle gestanti, saranno effettuati, verosimilmente, dal 6 maggio 2019. Il servizio di parto-analgesia sarà garantito presso il Punto Nascita di Melfi con una copertura totale di 24 ore

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972