Le Cronache Lucane

IL VESCOVO FANELLI CON I GIOVANI

Condividi subito

Nel salone degli stemmi l’entusiasmo di centinaia di ragazzi coinvolti dal loro Pastore. Il vescovo della diocesi di Melfi Rapolla Venosa, Ciro Fanelli ha incontrato i giovani dell’azione cattolica. “I giovani sono il futuro della società ma anche della Chiesa – spiega la presidente dell’Azione cattolica diocesana, Erminia Pantaleo – ed è per questo che riteniamo fondamentali incontri di questo genere. Il nostro Vescovo trova sempre le corde giuste per coinvolgere i ragazzi e per noi ciò è molto importante. Abbiamo il dovere i metterci in ascolto, di cercare di capire questi ragazzi. Per farlo dobbiamo adeguarci ai tempi e provare a parlare il loro linguaggio. Il vescovo ha manifestato fin dall’inizio la sua volontà di incontrare i giovani con una certa periodicità per cui ci siamo messi al servizio di questo desiderio per concretizzarlo. Abbiamo fatto in modo di creare un rapporto tra il vescovo ed i giovani non soltanto delle parrocchie ma davvero di tutti i ragazzi in genere. Ciro Fanelli sa usare un linguaggio che va dritto al cuore delle giovani generazioni”. Altri commenti. “Questa sera abbiamo pensato di parlare dei dubbi e delle incertezze della vita di tutti i ragazzi – aggiunge la vice presidente del settore giovani dell’Azione cattolica, Nunzia Lamorte – in un momento di crescita fondamentale come è il passaggio dall’infanzia alla giovinezza. Fin da subito il nostro vescovo Fanelli ha manifestato grande interesse per i ragazzi e così parlare con lui ci diventa molto facile. Noi vorremmo portare l’entusiasmo del vescovo tra i ragazzi e le loro famiglie per far capire a tutti che la Chiesa c’è. Insieme davvero possiamo fare un mondo migliore”. Il Pastore. “Il desiderio di incontrare i giovani – commenta il vescovo, Ciro Fanelli – nasce dalla voglia di creare ponti. Con l’aiuto delle associazioni e delle parrocchie siamo riusciti ad organizzare questo evento che nasce proprio da questo desiderio sia dei giovani della comunità ecclesiale di creare incontro”. Una iniziativa che viene da lontano. “La premessa – aggiunge il prelato – è stata data dal sinodo per i giovani di Papa Francesco. Noi proprio alla vigilia della chiusura del sinodo abbiamo avuto un incontro ed in quella circostanza abbiamo ci siamo chiesti perché non incontrarci in maniera molto semplice ma comunque concreta e cordiale, vera. Così stasera eccoci qua”. L’umiltà di una guida spirituale che ha saputo subirò creare sintonia con i ragazzi. “Voglio soprattutto ascoltare i ragazzi – conclude il vescovo della diocesi di Melfi Rapolla Venosa, Ciro Fanelli – e poi voglio farli entrare in contatto con i loro desideri, ascoltare i loro sogni. I loro desideri ed i loro sogni non sono assolutamente in contrasto ne’ con il Vangelo nè con Gesù Cristo”.

Condividi subito

Vittorio Laviano

335 6939972

Le Cronache Lucane
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: