PITTELLA: PAZZA IDEA TRIANGOLO

Condividi subito

Dall’Abruzzo arriva l’ennesima sconfitta del centrosinistra, che perde un’altra Regione, e dei renziani col candidato Legnini che nonostante la coalizione allargata anche a Leu si è dovuto arrendere al nuovo governatore Marsilio in quota Fratelli d’Italia per tutto il centrodestra. In Basilicata, invece, il renziano Marcello Pittella con i suoi seguaci sostenitori sta valutando la pazza idea triangolo. Nell’ufficioso il rumors politico trapelato dall’ultimo vertice del Pd al Motel Park è clamoroso. Marcello Pittella vaglia l’ipotesi di schierare alle prossime regionali lucane,si voterà il 24 marzo, anche l’attuale compagna e convivente Margherita Sarli. Sarli sarebbe il vero “paracadute” di Pittella. Il progetto prevede l’accoppiata, alle prossime elezioni esordirà la doppia preferenza di genere, di Margherita Sarli con il segretario regionale del Pd, Mario Polese. Ecco così perimetrato il triangolo di Pittella: con lui all’estremo vertice alto e agli altri due angoli Polese e la compagna Sarli. La quale in caso di un terzo posto dell’ex governatore, quindi con Pittella fuori dai giochi, potrebbe, saranno nell’eventualità le percentuali elettorali a stabilirlo, entrare in Consiglio regionale come consigliera. Sul fronte del polo di centrosinistra alternativo al Pd la gestazione della coalizione prosegue problematica. Speranza non vuole convergere sulla candidatura a Presidente di Lacorazza, preferendogli, per una sorta di battaglia identitaria, la giornalista Carmen Lasorella. Che stando così le cose è destinata ad andare in contro a un bagno di sangue elettorale. C’è una proposta, però, che il potentino Speranza ha avanzato ai dissidenti dem, Santarsiero, Spada, Chiurazzi e allo stesso Lacorazza, che potrebbe ricompattare il fronte.

Ulteriori approfondimenti nell’edizione di Cronache Lucane in edicola

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583