VASTA OPERAZIONE DEI CARABINIERI

Condividi subito

Al termine di un capillare controllo straordinario del territorio, nella notte tra l’otto e il 9 febbraio, i carabinieri del comando provinciale di Matera in collaborazione con i colleghi della compagnia di Vibo Valentia, di Pisticci e delle unità cinofile del Nucleo di Tito hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio un giovane italiano di trent’anni già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri a seguito di perquisizione domiciliare presso l’azienda agricola del giovane arrestato, grazie alla fiuto delle unità cinofile, hanno trovato all’interno della stalla, nascosti in un buco coperto da fieno, alcuni contenitori di vetro con dentro circa 400 g di marijuana e 300 di hashish oltre ad un bilancino di precisione. All’interno dell’abitazione del giovane del posto, inoltre, sono state rinvenute tre cartucce di fucile calibro 16 detenute illegalmente in quanto il ragazzo è sprovvisto di licenza per uso e porto di armi. Al termine dell’operazione il trentenne è stato sottoposto agli arresti domiciliari. in località Jesce, poi, i militari dell’Arma hanno denunciato in stato di libertà un cittadino albanese sorpreso subito dopo aver rubato alcuni cavi di rame da un distributore di benzina. Al bilancio complessivo dei servizi di controllo dei carabinieri bisogna aggiungere 283 persone e 145 automezzi controllati con 10 perquisizioni effettuate, una persona segnalata alla prefettura perché trovato in possesso di 2 g di hashish detenuti per uso personale e quattro contravvenzioni elevate per violazione delle norme del codice della strada. In questa importante operazione che ha visto l’impiego di un massiccio dispiegamento di uomini e mezzi, infine, sono stati pure controllato 11 esercizi commerciali e diversi circoli ricreativi

Condividi subito