LA CERTOSA DI SAN LORENZO E LA SUA STORIA

Condividi subito

Tommaso Sanseverino, ricco feudatario, conte di Marsico e signore della valle, ordina la costruzione della certosa di Padula nel 1306, dopo avere acquistato dai Benedettini di Montevergine una piccola cappella dedicata a San Lorenzo martire. Determinante alla realizzazione dell’opera straordinaria, fu il contributo dei certosini francesi venuti da Grenoble. Nell’arco di cinque secoli la certosa fu ridimensionata più volte. A testimoniarlo sono i vari stili che la caratterizzano, visibili nelle cappelle, sugli altari e nei cori. Divenne luogo di pellegrinaggio per molti personaggi storici. Carlo V ad esempio,si fermò con le sue truppe per un breve periodo. Famosa è la leggenda della frittata gigantesca cucinata dai monaci, preparata con ben mille uova!

Condividi subito

Angela Minici

La Basilicata possiede un enorme patrimonio culturale fatto di castelli, miti, leggende e tradizioni popolari. Farli riviere significa non dimenticare, portarli avanti permette di affidarli alla memoria delle generazioni future.