BARRESI ANNULLA L’AFFIDAMENTO DI MAGLIETTA

Condividi subito

Alla prima commissione, la ditta Stema vincitrice di un appalto indetto dal San Carlo, ha mancato l’obiettivo e Barresi subito ha revocato l’affidamento fatto dall’ex Commissario Maglietta, aggiungendovi tanto di segnalazione all’Autorità nazionale anti corruzione (Anac). Il nuovo Direttore generale del San Carlo di Potenza, Massimo Barresi, lo aveva fatto capire con i suoi primi atti amministrativi e lo ha dichiarato a chiare lettere a Le Cronache Lucane Tv e al Roma: «La mia conduzione sarà improntata nella massima trasparenza amministrativa». Ed ecco che subito è arrivato l’ennesimo atto con cui Barresi ha provveduto a mettere la toppa lì dove il suo predecessore, l’ex Commissario Maglietta, nonostante il tempo a disposizione e l’evidenza dei fatti, non aveva mosso un dito. L’appalto in questione non sarà di quelli eclatanti, per le cifre in gioco, ma la vicenda è sintomatica del cambio di passo nella gestione dell’Azienda ospedaliere di Potenza. L’affidamento, da dieci mila euro, alla ditta Stema di Bassano del Grappa riguarda r la «fornitura annuale di 7milioni e 950mila etichette termiche per la produzione di barcode e per la tracciabilità dei rifiuti ospedalieri». Materiale che serve non solo al San Carlo di Potenza, ma anche nei presidi Ospedalieri di Melfi e Villa D’Agri. L’aggiudicazione è avvenuta a novembre dell’anno scorso. Ma con il primo ordine del San Carlo, il contratto prevedeva la consegna entro 20 giorni, sono iniziati i problemi. La Stema aveva promesso la consegna entro il 20 dicembre dell’anno scorso. Ma da quel giorno tempo ne è trascorso e i barcode non sono mai arrivati. Per questo Barresi ha posto fine all’attesa e revocato «l’aggiudicazione» fatta da Maglietta contestualmente segnalando «all’Anac l’inadempimento contrattuale della ditta Stema». Poi scorsa la graduatoria, l’appalto in questione è stato affidato alla seconda classificata.

Condividi subito

Ferdinando Moliterni

3807454583