REGIONALI 2020 IN PUGLIA: INDETTE LE PRIMARIE

Condividi subito

In Puglia si guarda gia alle prossime elezioni regionali del 2020. Avanti tutta dunque per chiudere il cerchio il prima possibile. Una scelta “anticipataria” dunque quella del centrosinistra, che come voleva Emiliano decide di scegliere il proprio nome per le Regionali 16 mesi prima delle elezioni vere e proprie. A scegliere il candidato saranno le primarie fissate per il prossimo 24 febbraio in concomitanza delle consultazioni del centrodestra per la scelta del candidato sindaco per Bari e Foggia. È questo quanto emerso dal tavolo del centrosinistra pugliese, riunitosi a Bari nella sede del Pd dopo le polemiche sull’allargamento della coalizione da parte del presidente Michele Emiliano. Il documento approvato dalla coalizione indicherebbe come termine uktimo per la presentazione delle candidature il prossimo 10 febbraio. Necessarie almeno 4mila firme perché la candidatura sia valida, di cui minimo 400 per ogni provincia. Nel 2014 le primarie che videro lo stesso Emiliano prevalere su Dario Stefàno e Guglielmo Minervini si tennero infatti il 30 novembre, sette mesi prima delle urne vere e proprie, sulla falsariga di quelle vinte da Vendola nel 2004 e 2009. Fissate le date, resta da capire chi vorrà sfidare il governatore uscente: scontato l’appoggio a Emiliano delle liste civiche e della maggior parte del Pd, si attendono proposte da Mdp e magari da Dario Stefàno, da tempo lontani dalle posizioni assunte dal presidente pugliese. L’unico a non partecipare al tavolo e che potrebbe sfilarsi una volta per tutte dalla colazione presentando una sua lista è stata Sinistra Italiana

Condividi subito