POTENZA, PEDINA UN 60ENNE E LO RAPINA

Condividi subito

Ha seguito un anziano in strada, fin sotto il suo condominio, una volta davanti al portone lo ha spinto violentemente e terra e ha rapinato la sua vittima a viale Dante in pieno centro. È l’aggressione che si è consumata in mattina, ai danni di un uomo di 66 anni. Il rapinatore, per ottenere il borsello, ha minacciato di morte l’anziano. Il malvivente ha quindi afferrato il borsello con 140 euro e un telefono cellulare all’interno e si è dileguato.

Le rapide indagini della Polizia, tuttavia, hanno permesso di incastrarlo nel giro di qualche ora. Fondamentali sono state la testimonianza di un passante che ha visto il soggetto in fuga e l’immagine di una videocamera di un negozio della zona che, seppure da lontano, ha permesso di focalizzare l’abbigliamento del rapinatore. Rapinatore che è stato ritrovato con addosso la refurtiva, due telefoni cellulari, alcune carte di credito e meno di mezzo grammo di hascisc.  La Polizia ha rintracciato poco dopo il presunto rapinatore, che era appena salito su un pullman diretto a Tito, dove vive, e che ha tentato di scappare. Con quest’ultimo tassello è stato quindi possibile  arrestare il rapinatore, un marocchino di 30 anni ed anche, alla fine, recuperare la refurtiva: non solo il denaro, ma anche gli effetti personali e il borsello.

La Polizia indaga per stabilire se l’uomo arrestato è responsabile di altre rapine avvenute nella stessa zona ai danni di persone anziane.

 

Condividi subito

Maria Fedota

3492345480